Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Delitto della Rosa Rossa nel 1570 a Venezia
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Testi di canzoni... poesie... romanzi, racconti... film... video musicali.
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Lara

Nuovo
Nuovo


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 50
Registrato: 16/11/12 12:52
Messaggi: 9
Lara is offline 


Impiego: scrittrice



italy
MessaggioInviato: Dom Nov 25 2012, 10:34:40    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Già! John Dee, ma poi anche Pico della Mirandola, Johannes Reuchlin e la sua filosofia occulta nella Riforma, poi il frate cabbalista di Venezia Francesco Giorgi (che fu anche interpellato da Enrico VIII), Durer, Cornelio Agrippa , Spencer, Cristhopher Marlowe e non ultimo Shakesoeare! Davvero per chi è interessato leggete Frances A. Yates "Cabbala e occultisomo nell'età elisabettiana" . L'autrice nel libro (non un mattone), fa dei bellissimi collegamenti tra la filosofia occulta e il teatro di Shakespeare. E a questo proposito, l'anno scorso ho visto un film dove le rose rosse si sprecano e che consiglio perchè ha tutta una doppia lettura, cioè Anonymous http://it.wikipedia.org/wiki/Anonymous_%28film%29
http://www.youtube.com/watch?v=dF77vMrBnyc
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Dom Nov 25 2012, 10:34:40    Oggetto: Adv





Torna in cima
Antonio B.

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 30/05/11 21:16
Messaggi: 16
Antonio B. is offline 






italy
MessaggioInviato: Gio Nov 29 2012, 15:51:45    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un'altro rapporto, forse significativo, tra i nomi dei protagonisti di questi delitti seriali è quello fra Mosto e Vigna.
Entrambi si richiamano alla pianta della vite, e al suo simbolismo.
Come non ricordare il tralcio di vite nella vagina di una vittima dei mostri di Firenze. Oppure i chicchi di uva lasciati da Jack lo Squartatore.
Anche il nome Folli mi riporta a qualcosa, a proposito di un'altro nome: Pazzi.
Forse ne scriveva la Carlizzi, forse altri di voi ricordano l'esatto collegamento.
Comunque grazie a lei Lara, ha trovato una storia interessante. Acquisterò il libro, magari in uno dei miei prossimi viaggi a Venezia!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lara

Nuovo
Nuovo


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 50
Registrato: 16/11/12 12:52
Messaggi: 9
Lara is offline 


Impiego: scrittrice



italy
MessaggioInviato: Ven Nov 30 2012, 08:35:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

I nomi sono fondamentali sempre in questi delitti, e lo sono anche in questo di Prudenzia Folli. Nel libro, nell'appendice, ho scritto tutta la decriptazione esoterica e proprio i nomi della vittima e dell'assassino spiegano tutto, anche i mandanti. Ma devo dire la verità, se non me l'avesse fatto notare Paolo Franceschetti.........io avevo tutto davanti agli occhi ma non lo vedevo....come capita spesso. Eppure era tutto lì, già scritto nei nomi: lo scopo dell'omicidio rituale e i mandanti. Ciao e grazie, Antonio B.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Decag

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 37
Registrato: 26/10/11 08:48
Messaggi: 203
Decag is offline 






italy
MessaggioInviato: Ven Nov 30 2012, 11:42:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

@LARA
Premesso che non ho ancora avuto il piacere di leggere il tolettino, scrivo quello che segue nel dubbio che Franceschetti, abbia già individuato questi forti collegamenti, o forse no, mi faccia sapere perfavore.

Prudenzia Folli come nome è talmente evocativo, la PRUDENZA e la FOLLIA, per buttarsi in guerra bisogna abbandonare la prima e cedere alla seconda.

8 Marzo 1570

Marzo in passato come adesso è il mese preferito per far guerra e ad essa dedicato.

Necromanzia medievale cioè un misto tra la necromanzia originale e la magia nera.
Spoiler:

Necromanzia originale, benefica e conoscitiva che prevedeva l'evocazione di spiriti per stabilire un contatto ed acquisire conoscenza .
Magia nera pratiche varie tra cui l'evocazione di demoni.


Procedendo a ritroso nel tempo sono riconoscibili pratiche di necromanzia già nel libro dei morti egizio. Sempre all'egitto sembrerebbero risalire i tarocchi.
Allora non mi stupisce scoprire che nel 1570 a Venezia un sacrificio per invocare Tribusiate (Ecate per l'antico popolo Veneto) abbia riferimenti alla simbologia dei tarocchi.

PRUDENZIA
Otto di Denari: Il signore della Prudenza
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


8 romano, come il giorno (mi dica lei, data del calendario Giuliano?)
8 monete ed ognuna raffigura un pentacolo, 58=1+57 (1570 cioè l'anno)
e quello raffigurato non è proprio un marangon?

FOLLI
Il folle, il matto è la carta n.0, nonchè la 22-esima.


Potete vedere qui http://calendar.zoznam.sk/julian_calendar-it.php?ly=1570&x=0&y=0 che l'8 Marzo 1570 del calendario Giuliano corrisponde al giorno prima del 22 Marzo del calendario Gregoriano.
Quindi il sacrificio di Prudenzia Folli è avvenuto a cavallo tra l'8 (la prudenza) ed il 22(il folle) di Marzo.
Il paradosso è che il calendario Gregoriano entra in vigore ben 12 anni più tardi...quindi? Qui viene il bello, ci ho messo un pò a capirlo perchè apparentemente sembrerebbe paradossale invece è molto coerente. Il giorno bisestile non l'ha inventato Gregorio XIII, altre civiltà ne avevano già sentito il bisogno e tra queste anche la civiltà egizia. Il calendario egizio di 360 giorni con 5 o 6 giorni epagomeni conta i giorni proprio come il calendario gregoriano ma lo fà da molto più tempo.
Azzarderei che il Fioravanti debba aver appreso le arti necromantiche da una scuola intrisa di cultura egizia.
Nella religione egizia Heka (Ecate)è l'equivalente del termine magia. Gli egizi pensavano che la magia operasse attivando il Ka degli dei. Il geroglifico che rappresenta il nome Heka raffigura l'intreccio di due serpenti, i sacerdoti di Heka svolgevano attività di medici ed erano visti come maghi.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Gli egizi credevano che con l'aiuto di Heka potevano influenzare il mondo degli dei e guadagnare protezione, salute ed aiuto.

Il sacrificio di sangue, seguaci della necromanzia con il sacrificio di Prudenzia hanno invocato una dea/demone, Ecate o Tribusiate. Il pugnale, il palco di cervo, la femminilità, il potere di accordare o negare ai mortali ciò che desideravano, tutti suoi attributi.

Sulle base di queste considerazioni mi aspetterei che il sacrificio sia avvenuto a mezzanotte in fase di luna calante, che fossero presenti altri elementi riconducibili ad Ecate come la torcia, la chiave, il cane.

@Antonio B.

Mosto sta a Vigna come Fioravanti sta a Narducci, beh allora chiamarlo il Mosto di Firenze è più che appropriato. Se poi fosse davvero Vigna, bel gioco di parole.

Il simbolismo della vite è importante. Il mito di Ecate vuole che abbia partorito il tralcio della vite ed allattato il dio della medicina Asclepio.

Spesso Franceschetti dice che se la Rosa Rossa avesse un patrono sarebbe San Giovanni. Dal libro di Giovanni cap 15 versetti da 1 a 11:

Spoiler:

1 «Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. 2 Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. 3 Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato. 4 Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me. 5 Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 6 Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano. 7 Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato. 8 In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli. 9 Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. 10 Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. 11 Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.



La vite è anche il simbolo del patto con Dio del popolo ebraico, ed ai tempi di Gesù era il simbolo di una fazione attiva nella vita politica ebraica.
Insomma la vite è sicuramente importante e forse ha molteplici significati.

Pazzi era il nome del commissario nel libro Hannibal, chiamato così come minaccia a Giuttari secondo Franceschetti se non ricordo male.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lara

Nuovo
Nuovo


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 50
Registrato: 16/11/12 12:52
Messaggi: 9
Lara is offline 


Impiego: scrittrice



italy
MessaggioInviato: Ven Nov 30 2012, 16:10:52    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grande Decaq ! in effetti Venezia doveva abbandonare una "prudenza" (non si decideva ad entrare in guerra e teneva sul filo vaticano e spagna), considerata "folle". La data è significativa, come hai scritto tu (ti do del tu/e tu non darmi del lei!), sia per il numero 8 sia per il mese. Hai fatto un collegamento con i tarocchi eccezionale, che spiega ancora di più e che io non ho messo nel libro, grazie. In quanto al calendario, credo che il tuo riferimento a quello "egizio" sia giusto. Comunque a Venezia il capodanno si festeggiava a marzo. Giordano Bruno voleva un ritorno alla religione egizia, e un mondo governato dai maghi! Non ho trovato collegamenti tra Fiorvanti e Bruno o Agrippa, di certo il sacrificio di Prudenzia mi ricorda anche molto Cecco d'Ascoli e la sua teoria degli angoli coluri. Tuttavia, ne sono sicura, Fioravanti doveva conoscere (almeno per fama) Giordano Bruno! E i mandanti? Il nome del presunto assassino, Giovanni da Rimini dice già tutto. Significativo poi il tuo riferimento al "cervo", ecco allora che si spoegherebbe la storia dei cue coltelli, e il fatto che il coltello usato per l'omicidio avesse il manico di osso di cervo. E così si spiega anche perché fu sostituito. E non ultimo: Prudenzia abitava in campo Do Pozzi, il simbolismo del pozzo è notevole! pensa che la casa dove abitava la ragazza esiste ancora oggi ed è abitata! Grazie Decaq!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Decag

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 37
Registrato: 26/10/11 08:48
Messaggi: 203
Decag is offline 






italy
MessaggioInviato: Ven Nov 30 2012, 22:29:44    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Cara Lara è stato un piacere, ti ringrazio anche io per aver condiviso con noi il tuo percorso, magari la tua prossima ricerca potremmo commentarla prima dell'uscita del libro invece che dopo. Sai non è la prima volta che mi imbatto in questi simbolismi, proprio sulle pagine di questo forum

http://poteriocculti.mastertopforum.biz/2-vt3272.html?postdays=0&postorder=asc&start=15

abbiamo analizzato un altro delitto, quello del centauro Simoncelli, anche in quel caso la simbologia dei tarocchi è esplicativa, sono dell'idea che anche in quel caso abbia agito l'equivalente odierno di un mago egizio.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Anche lui spesso definito folle proprio come G.Bruno.

Se avrai la pazienza di leggere tutto il mio post vedrai che curiosamente anche lì sono in gioco i numeri 22 e 58, curioso non trovi? Sono sicuro che c'è un motivo per non sono ancora riuscito a capire quale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giuseppina panda

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 30/09/11 17:09
Messaggi: 37
giuseppina panda is offline 






italy
MessaggioInviato: Gio Ago 08 2013, 19:31:25    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Recentemente ho letto una recensione su questo romanzo che non ho ancora letto. Mi ha colpito il fatto che sembra parlare di tematiche simili: Vetro di Giuseppe Furno.

Dal sito Qlibri:

trama e le recensioni di Vetro, romanzo di Giuseppe Furno edito da Longanesi. Un grande romanzo al quale Giuseppe Furno ha lavorato per quattro anni, non solo per cesellarne struttura e forma, ma anche per ricostruire la storia e la cultura della Venezia rinascimentale, restituendola al lettore in tutta la sua tangibile autenticità. Venezia 1569. Andrea Loredan, secondogenito del doge, ha scelto di stare dalla parte dei poveri, dei diseredati, in difesa dei quali impiega la sua esperienza di avvocato. Quando, in una notte di settembre, le polveriere dell'Arsenale esplodono, radendo al suolo una parte della città, Andrea si prodiga per dare soccorso ai feriti e raccoglie così le ultime, enigmatiche parole della badessa di un convento: "Cerca la verità senza paura..." È il primo tassello di un mistero che lo coinvolgerà in una vicenda oscura e terribile, una storia di spionaggio e controspionaggio, sullo sfondo di una Venezia che custodisce da secoli sia biblioteche nascoste, cercate dall'Inquisizione romana, sia i segreti dell'arte del vetro, segreti che possono uccidere.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous
















MessaggioInviato: Gio Dic 24 2015, 23:00:32    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Stefania Nicoletti intervista Lara Pavanetto ( autrice del libro "Un sacrificio di sangue") a Border Nights:

http://paolofranceschetti.blogspot.it/2015/12/border-nights-puntata-180-carpeoro-lara.html
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Testi di canzoni... poesie... romanzi, racconti... film... video musicali. Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008