Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Lucio Battisti
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Uccisi dal sistema
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Austria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 10/11/10 13:33
Messaggi: 108
Austria is offline 






austria
MessaggioInviato: Mar Nov 16 2010, 21:00:02    Oggetto:  Lucio Battisti
Descrizione:
Rispondi citando

Sto facendo delle ricerche sulla morte di Lucio Battisti e da qualche parte, forse nel blog di Paolo Franceschetti, devo aver letto qualche annotazione su Lucio Battisti e della sua morte un po' strana, ma non riesco a trovarla. Qualcuno di Voi mi può dare una delucidazione? Grazie fin d'ora.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mar Nov 16 2010, 21:00:02    Oggetto: Adv






Torna in cima
Austria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 10/11/10 13:33
Messaggi: 108
Austria is offline 






austria
MessaggioInviato: Ven Nov 26 2010, 21:45:20    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nessuno sa niente?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous
















MessaggioInviato: Ven Nov 26 2010, 22:59:11    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

forse Stefania ne può sapere qualcosa se l hai visto sul blog...sinceramente io non ne so molto di Battisti, avevo sentito da qualche parte che forse era molto vicino alla destra estrema, non so dire altro.
Torna in cima
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Sab Nov 27 2010, 00:08:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Austria nel blog di Franceschetti non mi sembra ci sia un articolo o post dedicato a Battisti, a parte questa frase:

James Dean, morto in una Porsche 550, che portava il numero 130 (morto quindi per gli stessi motivi che hanno portato alla morte Rino Gaetano, De Andrè e Lucio Battisti)

Oltre a ciò c'è un commento di un utente che dice questo:

Ed a proposito di nastri rossi, abbiamo il nostro Nastro Rosa di Battisti e Mogol con un bel doppiosenso

Inseguendo una libellula in un prato
un giorno che avevo rotto col passato
quando gia' credevo d'esserci riuscito
son caduto
una frase sciocca un volgare doppiosenso
mi ha allarmato non e' come io la penso
Ma il sentimento
era gia'un po'troppo denso e son restato
Chissa' chissa' chi sei
Chissa' che sarai
chissa' che sara' di noi
lo scopriremo solo vivendo
Comunque adesso ho un po' paura
ora che quest'avventura
sta diventando una storia vera
spero tanto tu sia sincera
Un magazzino che contiene tante casse
alcune nere alcune gialle alcune rosse
dovendo scegliere
e studiare le mie mosse
sono all'impasse
Mi sto accorgendo
che son giunto dentro casa
con la mia cassa
ancora con il nastro rosa
e non vorrei aver sbagliato la mia spesa
o la mia sposa
Chissa' chissa' chi sei
Chissa' che sarai
chissa' che sara' di noi
lo scopriremo solo vivendo
Comunque adesso ho un po' paura
ora che quest'avventura
sta diventando una storia vera
spero tanto tu sia sincera
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei
Chissa' chi sei

Poi abbiamo il singolo

1970 – Fiori rosa fiori di pesco/Il tempo di morire (Ricordi, SRL 10593)

Tra il 29 e il 30 agosto 1998 si diffonde la notizia del ricovero di Battisti in una clinica milanese.[171][172] Durante gli 11 giorni di ricovero, per volere della stessa famiglia, non viene diffuso alcun bollettino medico.[173] Il 6 settembre le sue condizioni si aggravano e l'8 viene spostato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale San Paolo di Milano.[174] Lucio Battisti muore la mattina del 9 settembre 1998, all'età di 55 anni; le cause della morte non sono state comunicate ufficialmente: il bollettino medico riporta solamente che «il paziente, nonostante tutte le cure dei sanitari che lo hanno assistito, è deceduto per intervenute complicanze in un quadro clinico severo sin dall'esordio»[175]; secondo alcune voci non confermate invece il musicista sarebbe morto per tumore. Ai funerali, celebratisi in forma strettamente privata a Molteno, dove è sepolto, furono ammesse appena 20 persone, tra le quali Mogol,[176] a riconferma della ricomposizione almeno umana del sodalizio.
Cosa ne pensate voi e Franceschetti?

di più non zò Rolling Eyes

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Austria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 10/11/10 13:33
Messaggi: 108
Austria is offline 






austria
MessaggioInviato: Sab Nov 27 2010, 22:55:58    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie infinite, Anubi! Ho letto pure da qualche parte e anni fa, che Lucio se ne è andato dall'Italia ed ha vissuto in un luogo molto riservato in Inghilterra e non voleva più avere contatti con l'Italia. Ne sai qualche cosa al riguardo? Mi piacerebbe sapere come mai si è ritirato. Aveva paura?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Dom Nov 28 2010, 12:36:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il trasferimento di Lucio Battisti in Inghilterra coincide con il connubbio Panella al posto di Mogol.
Questo momento segna una svolta in Lucio in quanto ritiene di voltar pagina con un certo tipo di canzoni ritenendo maturo sperimentare qualcosa d'altro.
In realtà Austria, dobbiamo entrare nel contesto di quel periodo storico in cui viveva;sono note le voci in cui veniva considerato fascista a causa di alcuni versi nelle canzoni tipo "mare nero" ecc..
In verità non si è mai espresso politicamente ed addirittura qualcuno lo riteneva anarchico.
Questi clichè che volevano appioppargli fascista, anarchico, borghese,crearono non pochi malumori nell'artista che lo portarono a voler isolarsi sempre di più.
Lui voleva parlare ai sentimenti della gente,ma per forza di cose volevano che si schierasse in un certo senso.
L'espatrio coincide con questo periodo dove "isolandosi"voleva continuare il suo percorso artistico.
Se poi avesse avuto intimidazioni tanto da portargli paura,questo non mi è dato sapere e nessuno ne ha mai saputo niente.

Ora ritengo che la svolta artistica con canzoni molto ermetiche,riescono benissimo a stroncare in modo definitivo ciò che aveva fatto nel passato eliminando le voci che si erano create.
Purtroppo coincide con la fine dell'artista e in quello che noi conoscevamo.
Qualcuno ha cercato di scovare un qualche messaggio celato nei versi delle sue ultime canzoni......ma non mi risulta che ve ne siano e forse non voleva essere nelle sue intenzioni.

Ciauz

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Austria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 10/11/10 13:33
Messaggi: 108
Austria is offline 






austria
MessaggioInviato: Dom Nov 28 2010, 13:24:20    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie, Anubi, per le Tue informazioni a me molto utili. Forse un giorno sapremo di più riguardo al suo silenzio. Da quando navigo nel blog del dottor Franceschetti e seguo questo forum ho imparato un sacco di cose nuove che mi sono utilissime e capisco molto di più di come viaggia il mondo e, confesso, ho un po' la tendenza di vedere rose rosse e gli altri segni occulto un po' dappertutto. Li vedo però, perchè effettivamente ci sono un po' dappertutto. Ne convieni?
Grazie ancora!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
novus

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 30/01/09 12:14
Messaggi: 369
novus is offline 



Sito web: http://italy.indymedia...


italy
MessaggioInviato: Mar Nov 30 2010, 13:59:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per quanto riguarda la morte di Battisti in sé non ho molte notizie, ma ricordo che sul blog ne abbiamo parlato perché la fine della sua vita coincise con la morte degli altri 2 principali cantautori che abbiamo avuto in Italia: Fabrizio De André e Ivan Graziani.

Graziani muore nel 1997.
Battisti muore nel 1998.
De André muore nel 1999.
Ognuno di questi se ne va a causa di una malattia fulminante, cogliendoli all'improvviso.

_________________
Dante alla porta di Paolo e Francesca
spia chi fa meglio di lui:
lì dietro si racconta un amore normale
ma lui saprà poi renderlo tanto geniale.
(Fabrizio De André)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Austria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 10/11/10 13:33
Messaggi: 108
Austria is offline 






austria
MessaggioInviato: Sab Dic 04 2010, 18:16:38    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie, novus!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
IlNostroCaroAngelo

Nuovo
Nuovo


Iscritti



Registrato: 15/07/11 21:42
Messaggi: 4
IlNostroCaroAngelo is offline 






italy
MessaggioInviato: Ven Lug 15 2011, 22:11:40    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve,
a proposito di Battisti, nessuno si è soffermato sull'inedito "Il paradiso non è qui?":

Citazione:

Amico mio il paradiso non è qui
qui c’è lavoro e sopravvivere si può
ma un’altra lingua un altro modo di pensare
se non ti abitui è anche facile morire
Il vino costa un occhio e poi non è un granché
le donne invece qui ci sono anche per te
ma son diverse dalle nostre lo vedrai
il lunedì non san nemmeno più chi sei
e veramente tue non sono state mai
uh mm! Uhu!
Per questa gente noi siamo quelli del salame
e per cognome qui ci chiamano spaghetti
prima di noi c’è stata troppa gente infame
per cui son buoni solo ancora dei corretti
Un nostro amico si è sposato l’anno scorso
e da quel giorno è stato come averlo perso
sembra felice si è comprato anche la casa
e la domenica coltiva le sue rose
però talvolta ci saluta anche in inglese
uh mm! Uhu!
Marì
Cos’ho fatto Marì?
io qui
E tu là!
Cos’ho fatto Marì?
Ho paura d’averti perso
scrivi per carità
mmm


Non sono esperto delle tematiche trattate da questo sito, ma mi hanno colpito il tema della morte, peraltro particolarmente ricorrente in Battisti ("Il tempo di morire", "Mi ritorni in mente" e tante altre) e la menzione delle rose coltivate la domenica.
Mogol, quando uscì fuori il brano, disse semplicemente che si trattava di un'amara storia di emigrazione, che però sicuramente non poteva appartenere alle esperienze personali né sue né di Battisti, anzi in quegli anni più a suo agio in Inghilterra che in Italia; ancora Mogol, quando chiese perché la canzone non fosse stata inserita in "una giornata uggiosa" (come era in programma), si sentì rispondere da Battisti che la canzone "non ci stava" nel vinile, a meno di non perderci nella qualità del suono.
Apparentemente plausibile, ma in "Una giornata uggiosa" sono state inserite canzoni molto più insignificanti.
Chi è più esperto di me non pensa che invece possa esserci qualche riferimento al New World Order?
Significativa un'altra citazione: "Per questa gente noi siamo quelli del salame". "Il salame" è un brano del genere "rilassato" di Battisti che si trova nell'album Anima Latina, quello che Battisti e Mogol concepirono dopo un viaggio in Brasile. Un disco dai testi criptici, in cui Mogol, dopo l'anticlericale "Il nostro caro angelo", sembra fare a gara col suo successore, Panella. "Anonimo" è un brano che tratterebbe dell'iniziazione di un fanciullo al sesso con una donna più grande di lui, tematica assolutamente inconsueta in Battisti: potrebbe trattarsi di un riferimento alla pedofilia? I "due mondi" della omonima canzone potrebbero essere il "nostro" mondo e il "new world order"?
Un altro particolare. Il provino incompleto de "IL paradiso non è qui" fu venduto, insieme a tanto materiale inedito battistiano, non molto prima della morte di Lucio, da un anonimo al giornalista Leo Turrini; è sempre corso il dubbio che a far "uscire" i nastri sia stato lo stesso Battisti, come desideroso di lasciare un testamento. Sentiva vicina la morte?
Altro particolare significativo: la vedova Battisti, sempre molto pignola nel controllare l'uso fatto dell'opera del marito, pochi giorni fa ha minacciato querele contro il PDL, per aver usato senza autorizzazione le canzoni di Battisti nell'ambito della festa di Mirabello; dato che la linea di Grazia Letizia Veronese è in genere quella di bloccare le utilizzazioni del patrimonio battistiano che ritiene poco dignitose od offensive, c'è qualche motivo per cui Battisti avrebbe ritenuto oltraggioso essere accostato al PDL, o quanto meno a qualche personaggio del partito di Berlusconi?
Se mi chiedessi a chi può aver fatto male Lucio Battisti, sinceramente non saprei rispondermi se non in un senso: ha drasticamente rinnovato la musica italiana, sconvolgendo piani consolidati in altro senso? Dopo "Una giornata uggiosa" Mogol si ritrae, Battisti segue una via del tutto personale e comincia il suo declino di vendite, a parte l'album del 1986, significativamente intitolato "Don Giovanni" ("Non penso quindi tu sei", una negazione di Cartesio, "Qui don Giovanni ma tu dimmi chi ti paga", frase molto criptica).
Ma a chi può aver ancora dato fastidio Battisti quando ormai non vendeva quasi più dischi?
Solo pochi spunti disorganici. Conosco alla perfezione l'intero repertorio di Battisti, Mogol e post Mogol, ma purtroppo non padroneggio i mezzi "culturali" per interpretarlo adeguatamente; inviterei comunque alla riflessione sui testi chi magari sa "decifrarli" meglio di me.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
IlNostroCaroAngelo

Nuovo
Nuovo


Iscritti



Registrato: 15/07/11 21:42
Messaggi: 4
IlNostroCaroAngelo is offline 






italy
MessaggioInviato: Ven Lug 15 2011, 23:05:38    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Altro elemento interessante: scovata una cover band di Battisti che si chiama ROSA CROCE:

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
IlNostroCaroAngelo

Nuovo
Nuovo


Iscritti



Registrato: 15/07/11 21:42
Messaggi: 4
IlNostroCaroAngelo is offline 






italy
MessaggioInviato: Sab Lug 16 2011, 10:55:40    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Segnalerei una singolare canzone degli Audio 2 che spesso sono stati accostati a Battisti (poetica dei testi, timbro del cantante praticamente uguale a quello di Battisti, da ultimo ufficialmente testi di Mogol)

Alza le mani

Tante cose non si dicono chi nasconde quel che non conviene?
Ci fanno male
Con un litro di benzina si può volare da milano a roma
E non si dice
Con i soldi
Si risolvono i problemi sì
E tu stai svendendo la tua faccia così
E la sposa non si sposa se la rosa nell'acqua non è rossa
E fa peccato

L'erba il fiume più il cemento le scorie meno acqua giù dal cielo
Inquinamento
Il lavoro a volte paga a volte no
Meno ore ed un lavoro per tutti sì
Alza le mani sono fanali
Che fanno luce sulle cose che vuoi
Alza le mani son tutte uguali
Ma tutte insieme fanno tanto rumore
Alza le mani senza gridare
Un gesto solo fa capire che vuoi
Alza le mani fino a domani
E capiranno cosa devono fare
E la stampa i giqrnalisti son tristi se non scrivono le verità
Tutto è libertà
Tutti i capi di governo una volta al giorno dicono le falsità
È la politica
Come vedi siamo tutti figli della vita
Sono i soldi e gli ideali a farci vivere
Alza le mani sono fanali
Che fanno luce sulle cose che vuoi
Alza le mani son tutte uguali
Ma tutte insieme fanno tanto rumore
Alza le mani senza gridare
Un gesto solo fa capire che vuoi
Alza le mani fino a domani
E capiranno cosa devono fare
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
IlNostroCaroAngelo

Nuovo
Nuovo


Iscritti



Registrato: 15/07/11 21:42
Messaggi: 4
IlNostroCaroAngelo is offline 






italy
MessaggioInviato: Sab Lug 16 2011, 12:42:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Riferimenti alla "rosa" o alla "rosa rossa" nelle canzoni di Lucio Battisti

"La mia canzone per Maria" - Il protagonista ha due donne, di cui una si chiama "Maria" e l'altra "Rosa".
"Una" - "Io cercavo una ragazza con un fiore tra i capelli tu sorridi a brutti e belli e un giardino in testa hai. Ti accontento in ogni cosa, tutto ciò per una rosa che non ha nessun profumo che è di plastica oramai".
"Emozioni", già citata. "E ricoprir di terra una piantina verde sperando possa nascere un giorno una rosa rossa".
"Ma è un canto brasileiro", un j'accuse contro la società dei consumi. "Eppure non sei meno bella in casa senza cerone, non voglio dire che sei una rosa, sarei un trombone, ma ti vorrei vedere qualche volta in bikini, senza sfondi di isole lontane per restare un po' vicini".
Una canzone emblematica nel titolo: "Questo inferno rosa"
"Dove arriva quel cespuglio": "La tua casa tra le rose"
"Soli", notevole il verso con "un frammento rosa", che anni dopo sarà anche il titolo di una canzone della Formula 3 presentata a Sanremo
"Una giornata uggiosa": "Sogno al mio risveglio di trovarti accanto intatta con le stesse mutandine rosa non più bandiera di un vilissimo tormento ma solo l'ornamento di una bella sposa"
"Con il nastro rosa": "Mi sto accorgendo che son giunto verso casa, con la mia cassa ancora con il nastro rosa, e non vorrei aver sbagliato la mia spesa o la mia sposa".
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Muted

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 24/07/11 22:32
Messaggi: 73
Muted is offline 

Interessi: musica, esoterismo, escurisionismo, religioni, storia




italy
MessaggioInviato: Dom Lug 24 2011, 23:43:31    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

beh, a me sembra che le citazioni della rosa in questo caso siano puramente vincolate alla metrica dei testi e i contesti nei quali si situano sono facilmente attribuibili al significato della canzone.
Io conosco le canzoni di Battisti-Mogol piuttosto bene e non ci ravviso intenti occulti. "Il salame" descrive ironicamente il rapporto sentimentale tra due adolescenti. "Anonimo" è un chiaro riferimento alla pedofilia, davo per scontato che fosse l'uomo quello più grande, ma in effetti pensando alla frase chiave potrebbe essere come dici. Ricordiamo che in quegli anni i testi di Mogol erano piuttosto anticonformisti, perciò non è un fatto strano. "Due mondi" descrive l'offerta sessuale di una donna latino-americana, alla quale il buon Battisti sembra rispondere picche. Di occulto non ci trovo proprio nulla, a parte l'atmosfera cupa degli arrangiamenti davvero di qualità. "Il paradiso non è qui" parla esplicitamente di emigrazione e il riferimento al morire con facilità può essere diretto semplicemente alla mafia o alla criminalità.
Non credo si possano attribuire a delle metafore sulla morte "Il tempo di morire" e "sono morto in un momento" di "Mi ritorni in mente" un significato occulto. Diversi i casi in cui il riferimento alle rose è fuori dal contesto e dalla metrica, ma nel caso di Battisti credo sia fatica sprecata. Le sue canzoni parlano di vita quotidiana, non ci vedo significati nascosti.
Interessante sarebbe aprire un topic sui testi davvero criptici di alcuni cantanti anche non italiani, ad esempio Thom Yorke degli Radiohead.
Ps: trovo che "Anima latina" sia l'album di Battisti qualitativamente migliore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Dalto

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 23/03/10 00:04
Messaggi: 92
Dalto is offline 

Interessi: Scoprire come è morto il mio A.
Impiego: LAUREA



italy
MessaggioInviato: Sab Set 24 2011, 01:48:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

novus ha scritto:
Per quanto riguarda la morte di Battisti in sé non ho molte notizie, ma ricordo che sul blog ne abbiamo parlato perché la fine della sua vita coincise con la morte degli altri 2 principali cantautori che abbiamo avuto in Italia: Fabrizio De André e Ivan Graziani.

Graziani muore nel 1997.
Battisti muore nel 1998.
De André muore nel 1999.
Ognuno di questi se ne va a causa di una malattia fulminante, cogliendoli all'improvviso.


A questi va aggiunto Alberto Testa che muore ufficialmente 19 ottobre 2009 a Velletri, città a lui sconosciuta,in circostanze misteriose sia per il luogo che per la causa del decesso, sia per la cremazione di cui lui aveva terrore.

Tra Mogol e la famiglia di Battisti i rapporti sono molto tesi se non di totale rottura. Lui continua a provocare la moglie per la pubblicazione di una canzone e lei interviene con la magistratura per impedirglielo.
Forse dovremmo chiederci chi è in realtà Mogol e perchè c'è intorno a lui una totale freddezza da parte del mondo dello spettacolo e degli artisti e lui, solo grazie ad interventi dei politici di destra, riesce in varie regioni a farsi organizzare manifestazioni a spese dei contribuenti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Uccisi dal sistema Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008