Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

scie di veleni
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Progetti concreti
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Valens

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 26/01/09 19:11
Messaggi: 198
Valens is offline 

Interessi: legali 1%
Impiego: camise, calseti, nissioli e sugamani, basta che no li gabia da stirar



italy
MessaggioInviato: Dom Apr 19 2009, 22:10:27    Oggetto:  scie di veleni
Descrizione: un modo per contrastare i problemi provocati dall'avvelenamento chimico
Rispondi citando

Carissimi,
Ora che sono riuscita ad installare internet in casa, spero di poter partecipare di più alle discussioni e di offrire un aiuto raccontando la mia esperienza.
Apro questo topic, nella speranza che possa non solo aiutare qualcuno, ma anche per me stessa, perché spero di poter avere uno scambio con persone che mi aiutino a crescere.
Sono onorata del fatto che qualcuno me lo abbia chiesto, e ringrazio.
Vi prego comunque di non prendere come oro colato quello che dirò, giacché ognuno di noi può sbagliare, e non ritengo di essere un “guru”.
Ho tante passioni, mi piace capire il perché delle cose, scoprire e leggere, e non credo di essere una “cima”.
Sin da bambina –tra le mie varie disgrazie in fatto di salute che non voglio neanche elencare, perché dovrei scrivere un libro- ho sofferto di potenti mal di testa.
I miei genitori, dopo avermi fatta “torturare” presso vari medici specialisti che ordinavano analisi, mi davano intrugli chimici eccetera, riuscirono –per volere del caso- ad entrare in contatto con il dott. Bargero tramite il titolare di una erboristeria di scuola steineriana.
Il dott. Bargero era un medico di Milano, uno dei primi naturopati antroposofisti italiani “seguaci” di Rudolf Steiner. Egli prese a cuore il mio problema, e fu molto “duro” con i miei genitori, perché mentre loro cercavano la pillola chimica che fa passare tutto, lui cercava di far capire loro dei concetti che non erano pronti ad accettare, come la guarigione interiore. Questo fatto comportò la fine del rapporto con quel medico straordinario.
Col passare degli anni il mio problema aumentò in maniera esponenziale. E fu una delle cause per cui presi la decisione non solo di ritirarmi dalla facoltà di farmacia dove ero iscritta (purtroppo non riuscivo a studiare bene, andavo al rallentatore, ed avevo grossi problemi mnemonici e di concentrazione: riuscii a dare solo 9 esami in tre anni!) ma scelsi di non studiare proprio più.
Conobbi colui che è ora l’attuale mio marito, che non ha mai avuto mal di testa (fatalità).
Da quando eravamo andati a convivere (circa sei anni fa) la mia malattia è peggiorata, al punto tale da essere costretta ad un ricovero ospedaliero di due settimane (da due a tre flebo al giorno, e non voglio neanche sapere cosa cacchio mi sparassero nelle vene!!!!).
Dimessa dall’ospedale il rinomato neurologo di fama internazionale, che deve essersi fatto la casa al mare con i soldi dei disgraziati come me, volta che riuscì a disintossicarmi dagli antidolorifici che prendevo (e vi assicuro che andavo giù pesante, tanto che se prendessi adesso quello che prendevo allora probabilmente farei un colpo), mi propinò una pericolosissima cura a base di psicofarmaci e triptanici.
Non vi dico gli effetti collaterali!
• Intanto –io che ero bella e snella- ingrassai come una vacca. Mangiavo in continuazione, tanto da temere che -se mi fossi smarrita in una foresta- un cacciatore potesse spararmi perché scambiata per un cinghiale….
• Poi ebbi problemi alla vista: un calo anomalo, perché non si manifestava all’esame della vista, ma perché le immagini vibravano.
• Facevo strani movimenti col capo, tipo ciondolii, senza accorgermene, e spesso anche le mani avevano degli strani tremori come se avessi una crisi di parkinson…
• Avevo sempre sonno, non riuscivo a concentrarmi: avevo difficoltà a leggere un articolo di giornale di 50 righe e ad esporne il contenuto; non parlo delle facoltà mnemoniche: non solo non ricordavo gli avvenimenti di pochi giorni prima, ma, cosa più spaventosa, cominciavo ad avere dei vuoti di memoria tali che non mi ricordavo dove fossi e cosa stessi facendo.
Volevo morire. Restavo in vita perché c’era un mutuo da pagare e non volevo mettere in difficoltà mio marito, verso il quale mi sentivo un verme, perché sapevo che lui soffriva nel vedermi ridotta così.
Mandai fanculo il neurologo di fama internazionale, smisi di prendere quella roba e tornai con i miei vecchi compagni analgesici…
Poi mio marito (io non avrò mai abbastanza parole per ringraziare Dio di avermelo mandato, perché è il regalo più bello che potesse farmi) facendo ricerche, si imbatté circa un anno fa nel sito www.twilightscience.org
Da lì approfondì tante sue conoscenze (se visitate quel sito è davvero bello!) sino ad imbattersi nelle orgoniti.
Costruì a mia insaputa un’orgonite e la nascose in camera da letto.
Da subito ebbi problemi di agitazione, faticavo ad addormentarmi, ma mi sentivo piena di energie.
Dopo pochi giorni mi rilassai, ripresi a dormire, soprattutto a sognare.
I mal di testa si attenuarono.
Lo dissi a mio marito, il quale mi confessò subito il suo esperimento.
Allora pigliai l’orgonite e la misi sopra il comodino vicino al letto.
E miglioravo. Tornava anche il buonumore. Me ne feci fare una da tenere in ufficio, così da poterne trarre giovamento anche al lavoro.
E notai che anche in ufficio si scherzava di più, si era più rilassati.
Non appena ho cominciato a riprendere le mie facoltà mentali ho iniziato ad informarmi sul perché del mal di testa.
Internet è un mondo straordinario, ma del mal di testa non sa proprio un cazzo nessuno.
Allora mi imbattei nel sito del dott. Hamer e mi informai sulle sue teorie. Molto interessanti. Che persona straordinaria!
Poi acquistai un libro che devo dire fu illuminante “Malattia e Destino” di Thorwald Dethlefsen e Rudiger Dahlke Ed. Mediterranee.
‘Sti tedeschi! Sono proprio una razza superiore!
Leggendo Dahlke ho anche appreso che questo bravo dottore parlava di karma, di viaggi interiori, di crescita interiore, di Rudolf Steiner…
Ma non basta essere puliti “interiormente” se il nostro corpo è violentato da sostanze chimiche nocive che non è in grado di smaltire.
Approfondendo l’argomento scie chimiche, scoprii che tante sostanze nocive che vengono rilasciate nell’atmosfera, vengono vuoi inalate -perché le respiriamo- vuoi bevute -perché finiscono nelle falde acquifere- vuoi mangiate -perché vanno sul terreno dove cresce la verdura che mangiamo- da noi poveri esseri umani.
Queste sostanze chimiche, hanno il potere di creare non pochi problemi, perché in parole povere producono tossine nel nostro organismo.
Le tossine sono responsabili di tantissimi problemi, da quelli respiratori, gastrointestinali, a quelli neurologici.
Non serve soffermarmici troppo, perché è sotto gli occhi di tutti l’aumento di problemi legati alle crisi respiratorie, alle allergie, alle famose intolleranze alimentari, e alle infiammazioni (tendiniti, artriti, aggiungete voi tutte quelle parolacce che finiscono in “iti”) la cui causa io attribuisco per il 90% a quelle scie di merda.
Il problema più disgustoso è quello che, se il fisico sta male, perché è avvelenato, ne risente anche la nostra condizione interiore. Siamo più depressi, siamo più arrabbiati, non abbiamo pazienza, siamo isterici, siamo assassini, rompiamo i coglioni. Non ascoltiamo il prossimo.
Allora, visto che avevo dato tre volte l’esame di chimica, così siete sicuri che ho almeno imparato qualcosa, mi sono chiesta: se il simile scioglie il simile, ci sarà qualcosa che posso fare per eliminare dal mio corpo questi veleni?
Così ho scoperto la chelazione.
In parole poverissime: una particolare molecola (edta) viene iniettata in via endovenosa. Questa si lega ai metalli tossici che sono presenti nel sangue, e poi viene eliminata attraverso i frutti del nostro corpo.
E’ una pratica aggressiva, a volte debilitante, e bisogna farla presso istituti specializzati (che –ma non lo so- penso vorranno anche tanti soldini).
A me non piace l’idea che mi infilino ancora aghi nelle vene.
Ci sono anche le supposte (ma allora preferirei gli aghi nelle vene….) ma dove le trovo? Quanto costano?
Allora scopro che il magnesio fa bene. Lo trovo ovunque.
Scopro che l’argilla è praticamente un’orgonite. E’ un potentissimo antinfiammatorio: fa passare tutte le “iti”, abbassa la febbre, risolve i problemi gastrointestinali, e grazie alle sostanze di cui è composta ha il potere di legare a sé tossine che vengono eliminate con la plin plin. Il che significa che ho pure risolto i problemi di ritenzione idrica e ho pochissima cellulite.
Scopro che c’è l’acido alfalipoico –che lo prendono gli sportivi- che ha un forte potere antiossidante, che amplifica gli effetti benefici delle vitamine (in particolare C ed E), così se lo prendo, fa bene da solo, ma so anche che se mangio un frutto il mio organismo ne assorbirà meglio le sostanze nutritive.
Scopro –perché ho due acquari in casa- che la spirulina è un’alga disintossicante che può prendere anche l’uomo. E che la Klamath e la Clorella sono anch’esse alghe, e che fanno ancora meglio ( ma non le trovate sempre, allora potete accontentarvi della spirulina).
Scopro che sto meglio.
Non prendo farmaci da quasi un anno.
E da pochi mesi ho iniziato a praticare Qi-gong (gli Otto Broccati).
Vi rimando al libro di Yang Jwing-Ming: “Le radici del Qigong cinese”, Ed. Mediterranee.
E’ straordinario avere coscienza di sé: pervade una sensazione di eternità. Ci si sente soli/unici ma contemporaneamente parte di tutto e di niente.
Ora posso guardare il mondo con gli occhi di un bambino.
Mi sento in pace con me stessa, e sono serena.
Io spero vivamente di aver destato l’interesse di qualcuno con questo mio lungo post.
Per qualsiasi approfondimento, perché mi rendo conto che c’è tanto da dire su queste cose, sono ben felice.
Vi abbraccio tutti e vi sbaciucchio ambo le gote.
Valens

_________________
io sono te,
tu sei me,
egli è nostro, tutti e due siamo suoi.
Che tutto sia
per il nostro prossimo
Georges I. Gurdjieff
_°_°_°_°_°_°_°_°_
I GA IGA I GAI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Dom Apr 19 2009, 22:10:27    Oggetto: Adv





Torna in cima
Gennaro

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 18/01/09 21:40
Messaggi: 454
Gennaro is offline 






NULL
MessaggioInviato: Lun Apr 20 2009, 00:20:39    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bellissimo post!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
setticlavio

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 03/02/09 15:00
Messaggi: 151
setticlavio is offline 






italy
MessaggioInviato: Lun Apr 20 2009, 10:37:20    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ciao Valens!
ottimo post!!

ho un paio di domande:

mi ( ci ) indicheresti la posologia delle sostanze che hai descritto?

io sapevo che quando si ha molta diarrea bisogna prendere l'argilla, perchè "inchioda" l'intestino; ho detto una cavolata? se si come la prendi questa argilla?

l'alga si trova in compresse o in che formato?

il magnesio va bene tutto o ci sono "marche" o "formati" particolari?

idem per l'acido alfalipoico?

riusciresti ad approfondire queste questioni citate qui sopra?

grazie mille!! Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger Skype
Anonymous
















MessaggioInviato: Lun Apr 20 2009, 17:06:32    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ottimissimo Valens, inizierò anche io pian piano la mia disintossicazione, e anche la mia ragazza!
Torna in cima
Valens

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 26/01/09 19:11
Messaggi: 198
Valens is offline 

Interessi: legali 1%
Impiego: camise, calseti, nissioli e sugamani, basta che no li gabia da stirar



italy
MessaggioInviato: Lun Apr 20 2009, 22:30:20    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ringrazio tutti voi che mi avete messo dei voti altissimi, che non avrei mai immaginato di meritare!
Ora provo a rispondere alle domande di Setticlavio.
Il magnesio si trova dappertutto: nei supermercati, nelle farmacie, nelle parafarmacie e in erboristeria.
Viene venduto in varie forme: ad esempio in compresse effervescenti, in polvere idrosolubile, in opercoli: basta scegliere ed esperimentare qual è quella che si adatta meglio alle nostre esigenze.
La scelta del dosaggio e della forma sotto cui assumerlo è assolutamente soggettiva.
Il magnesio non è tossico, pertanto è sicuro, e lo consiglio sempre a tutti.
Se una persona ne assume in eccedenza può dare qualche fastidio come nausea, vomito e giramenti di testa (può infatti fare abbassare la pressione arteriosa), ma basta in questo caso ridurre il quantitativo.
In linea di massima bastano dai 250 ai 450 mg al giorno, da assumere durante i pasti (comunque anche la scelta del “quando” è opinabile, perché c’è chi preferisce prenderlo al mattino, chi a mezzogiorno, e chi la sera prima di andare a dormire (come la sottoscritta).

Discorso un po’ diverso fa fatto per l’argilla.
Per disintossicare l’organismo deve essere presa consapevoli del fatto che non si possono prendere medicine, che non si deve soffrire di stitichezza, che non hanno ernie strozzate, e che bisogna evitare cibi grassi.
La sera prendete un bicchiere di vetro e lo riempite a metà d’acqua (possibilmente senza cloro) mettete un cucchiaino (non usate cucchiai di plastica o di metallo, ma di legno), mescolate, coprite il bicchiere con una garza (così traspira) e lasciate riposare tutta la notte. Il mattino seguente, a digiuno, mescolate e bevete. Preparate un altro bicchiere allo stesso modo per poi bere ancora la sera prima di cena.
Fate così per 1 mese. Trascorso il mese sospendete per 10 giorni. Poi riprendete il trattamento una settimana sì e una no ricordandovi però di assumerla solo una volta al giorno (meglio al mattino a digiuno).
Potete sospendere quando lo ritenete opportuno, purché il tempo trascorso dalla prima assunzione sia di almeno 3 mesi.
Il trattamento disintossicante può essere fatto 2-3 volte all’anno, quando se ne sente l’esigenza.
L’argilla, per le sue proprietà straordinarie, può comunque essere presa anche in altre circostanze: ad esempio, nel mio caso, l’argilla fa lo stesso identico effetto della tachipirina: mi fa attenuare i dolori infiammatori, abbassa la febbre, e spesso anche i piccoli mal di testa dovuti da problemi di digestione.
È vero che l’argilla ferma la diarrea. Lo confermo perché giorni fa ho avuto un’influenza gastrointestinale tremenda e non avevo niente in casa, se non la mia amica argilla, che –bevuta a piccole dosi ogni ora- ha cancellato il mio problema (diarrea-vomito-crampi-febbre) nel giro di 12 ore!

L’acido alfalipoico (ala) è una sostanza antiossidante che il nostro corpo produce naturalmente ed agisce nei processi metabolici energetici cellulari, e viene venduto in compresse come integratore alimetnare. Lo trovate in farmacia, in parafarmacia, in erboristeria (queste ultime due non lo hanno sempre disponibile ma lo possono tranquillamente procurare) e in quei negozi per sportivi. L’acido alfalipoico, infatti, è usato largamente da chi fa agonismo, perché funge come catalizzatore nel rendimento energetico: il glucosio viene trasformato in adenosintrifosfato (atp) che serve a dare energia ai muscoli, mentre la fuoriuscita dei radicali liberi (che sono le materie di scarto del processo di trasformazione) è contenuta dall’ala. Non parliamo poi del fatto che, a quanto mi consta, è l’unica arma che abbiamo per difenderci da un pericolosissimo killer: il glutammato.
50 mg al giorno di questo miracolo della natura, consigliato anche per i malati di sclerosi multipla (in alcuni casi la malattia è addirittura regredita).

Anche le alghe sono vendute in compresse. Anche in questo caso il dosaggio è assolutamente soggettivo. L’assorbibilità è straordinaria e non mi risulta diano effetti collaterali. Seguite il vostro istinto. Prendete quella che vi è più simpatica!

Vi invito a visitare il sito www.mednat.org. Vengono approfondite in modo esauriente le argomentazioni che ho appena trattato.

Resto comunque a disposizione.
Un carissimo saluto!
Valens

_________________
io sono te,
tu sei me,
egli è nostro, tutti e due siamo suoi.
Che tutto sia
per il nostro prossimo
Georges I. Gurdjieff
_°_°_°_°_°_°_°_°_
I GA IGA I GAI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valens

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 26/01/09 19:11
Messaggi: 198
Valens is offline 

Interessi: legali 1%
Impiego: camise, calseti, nissioli e sugamani, basta che no li gabia da stirar



italy
MessaggioInviato: Sab Apr 25 2009, 11:27:50    Oggetto:  Breve analisi di un'orgonite ONO
Descrizione:
Rispondi citando

BREVE ANALISI DI UN’ORGONITE
1. Come realizzarla
E’ semplice.
Si prende un contenitore per alimenti o una ciotola e vi si versa dentro un impasto di resina poliestere (materiale organico) e granella di quarzo (va bene quello per acquari purché sia vero quarzo); prima che l’impasto si rapprenda si infila un cristallo ialino monoterminato da 5-7 cm di lunghezza, avendo premura che la punta resti emersa verso l’alto.
Se si vuole risparmiare e preservare il cristallo si può usare acqua al posto della resina: l’unico “inconveniente” è che bisogna controllare periodicamente il livello dell’acqua, che non deve superare in altezza quello della granella.
Quest’ultimo metodo lo metto in pratica quando vado in viaggio con il mio meraviglioso marito: prendiamo una terrina (tipo quelle dell’IKEA per conservare gli alimenti in frigo), vi mettiamo la granella e i quarzi, chiudiamo con l’apposito coperchio e mettiamo in valigia: una volta arrivati nella stanza d’albergo procediamo con il togliere il coperchio e riempiamo d’acqua; poi mettiamo la terrina sul comodino. Così facendo orgonizziamo l’ambiente, e siamo in grado di dormire già dalla prima notte (provare per credere). La “creatura” non desta sospetti, perché agli occhi di un profano è “quarzo in acqua” e basta, e comunque la si può mettere via in qualsiasi momento.

2. Teoria
Le scie chimiche sembrano mostrare, dall’analisi degli elementi riscontrati a terra, una costituzione simile all’orgonite: sarebbero praticamente delle orgoniti aerosol.
La teoria premette l’esistenza di una energia unificata, definita OR (da W. Reich), altrimenti PRANA, AUR, OD, QI, ecc. conosciuta da tutte le antiche tradizioni.
Tale energia, che chiamerò qui OR, in particolare, pervade e vivifica i processi vitali di tutte le creature.
Essa ha grande affinità con l’acqua e il materiale organico (anche i composti organici artificiali), mentre viene respinta dai metalli.
Un qualsiasi composto formato da questi due componenti in parti uguali sembrerebbe quindi fungere da condensatore o accumulatore di OR (una volta intrappolato ristagna e diventa DOR, definito da Reich dannoso per la vita).
La polvere di quarzo -o il quarzo ialino- per la sua particolare struttura atomica cristallina sembrerebbe rimettere l’OR in movimento: avrebbe, insomma, la stessa funzione che hanno i chakra nel nostro corpo.
P.S. notare che io non uso il metallo per fare un’orgonite, in quanto non voglio far ristagnare l’OR, ma solo attrarlo e rimetterlo in movimento.

3. Effetti
In conseguenza a ciò nelle immediate vicinanze di una orgonite ONO (cioè costruita come sopradescritto) si mette in moto l’OR stagnante (DOR), sia di un ambiente che di una persona.
Assunto che la malattia fisica od emotiva sia dovuta ad un ristagno di OR, si assiste ad un progressivo processo di guarigione.

4. Scie orgoniche
Le scie chimiche quindi sembrerebbero essere delle orgoniti aerosol visto che i loro componenti potrebbero essere principalmente: silice (quarzo); filamenti di polimeri, polvere di sangue, batteri ecc. (composti organici); alluminio (metallo).
Di conseguenza bloccherebbero (o modificherebbero) il naturale movimento dell’energia OR, e vista l’affinità dimostrata dalla stessa con l’acqua (basti pensare a come si accumula vapore acqueo in cielo dopo l’attività di irrorazione) potrebbero avere effetto sia per il controllo climatico, sia nel far ristagnare l’OR a terra, rallentando il flusso energetico/vibratorio nelle persone.

Hanno paura che l’uomo possa evolvere in una creatura CAPACE di pensare con la sua testa.

_________________
io sono te,
tu sei me,
egli è nostro, tutti e due siamo suoi.
Che tutto sia
per il nostro prossimo
Georges I. Gurdjieff
_°_°_°_°_°_°_°_°_
I GA IGA I GAI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Gennaro

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 18/01/09 21:40
Messaggi: 454
Gennaro is offline 






NULL
MessaggioInviato: Sab Apr 25 2009, 11:49:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

bravissima Valens,avanzi 10 spritz (anche se,in quanto a dannosità non hanno nulla da invidiare alle scie chimiche) Mr. Green

ps:ho trovato! Idea Ordinerò uno spritz corretto quarzo!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Brando

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 20/02/09 12:34
Messaggi: 664
Brando is offline 






ireland
MessaggioInviato: Sab Apr 25 2009, 18:46:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

non ci sono alimenti naturali che conducono allo stesso risultato, come particolari frutti-succhi oppure ricorrendo agli integratori?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous
















MessaggioInviato: Sab Apr 25 2009, 20:18:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se non sbaglio infatti le noci sono un alimento ottimo e completo, ma non penso possa disintossicare...
Torna in cima
Brando

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 20/02/09 12:34
Messaggi: 664
Brando is offline 






ireland
MessaggioInviato: Dom Apr 26 2009, 11:12:56    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Megamind ha scritto:
Se non sbaglio infatti le noci sono un alimento ottimo e completo, ma non penso possa disintossicare...


credo che con un alimentazione più varia e incentrata su particolari vitamine (E, sopratutto) possa incomincare ad invertire il trend, permettendo una graduale disintossicazione e ripristino delle funzioni che oggi sono vittime di questo impestamento dell'aria.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valens

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 26/01/09 19:11
Messaggi: 198
Valens is offline 

Interessi: legali 1%
Impiego: camise, calseti, nissioli e sugamani, basta che no li gabia da stirar



italy
MessaggioInviato: Dom Apr 26 2009, 21:00:40    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie Gennaro, penso che uno sprizz possa costituire uno strappo alla regola che può essere fatto con grande piacere!
Lo sprizz (se poi è al quarzo)non farà mai male quanto l’acqua diamante!!!

Brando,
non capisco esattamente la tua domanda: vuoi sapere se esiste una sorta di superintegratore miracoloso che faccia “effetto multitask”? in questo caso ti rispondo che non esiste: bisogna prendere tante piccole cose diverse. E’ un po’ noioso, me ne rendo conto.
Se invece vuoi sapere se le sostanze chelanti e antiossidanti si possono assumere con una corretta e sana alimentazione, non posso che risponderti: assolutamente si! Mi sembra ovvio che le vitamine siano contenute negli ortaggi e nella frutta e nelle carni.
L’acido alfalipoico, ad esempio, è presente in tutti gli esseri viventi (piante e animali, anche insetti!), e abbonda nelle carni rosse. E’ una molecola che ha un ruolo importantissimo nei processi di metabolizzazione degli zuccheri.
Purtroppo, il punto a cui vorrei arrivare io è quello per cui, se l’aria, la terra e l’acqua sono inquinate, il frutto che raccolgo e che mangio conterrà sia il buono (vitamine, sali minerali ecc.) che il cattivo (i veleni chimici). Per questo io consiglio di affiancare ad una corretta alimentazione l’uso di questi particolari integratori: perché agiscono in sinergia con gli antiossidanti già presenti nei cibi e ne aumentano il potere “purificatore”, aiutando a neutralizzare quello “malefico”.
Idem vale per le carni: a meno che tu abbia la fortuna (come me) di avere l’opportunità di mangiare carne proveniente da allevamenti assolutamente sani (per esempio i miei suoceri hanno un piccolo pollaio), è difficile trovare carne priva di antibiotici, ormoni, e altre sostanze intossicanti.

Megamind,
è vero che le noci fanno bene.
Il mallo contiene tannini e glucosidi. Se fresco contiene anche una buona percentuale di vitamina C.
Ha proprietà astringenti, oltre che ossidanti.
Qualche nocciolina al giorno può essere un buon integratore.
Questo vale anche per i pistacchi, le arachidi, le mandorle.
Qualcuna al giorno, però, mi raccomando!


Consiglio a tutti di costruirvi un’orgonite ono.
Nel momento in cui il vostro corpo potrà giovare dei suoi effetti benefici, capirete da soli, con immenso stupore, di cosa il vostro organismo ha bisogno per sentirsi meglio.
E’ una cosa meravigliosa, un’esperienza che consiglio di fare, perché ne vale davvero la pena!

_________________
io sono te,
tu sei me,
egli è nostro, tutti e due siamo suoi.
Che tutto sia
per il nostro prossimo
Georges I. Gurdjieff
_°_°_°_°_°_°_°_°_
I GA IGA I GAI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Brando

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 20/02/09 12:34
Messaggi: 664
Brando is offline 






ireland
MessaggioInviato: Dom Apr 26 2009, 21:29:52    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Valens ha scritto:

Brando,
non capisco esattamente la tua domanda: vuoi sapere se esiste una sorta di superintegratore miracoloso che faccia “effetto multitask”? in questo caso ti rispondo che non esiste: bisogna prendere tante piccole cose diverse. E’ un po’ noioso, me ne rendo conto.
Se invece vuoi sapere se le sostanze chelanti e antiossidanti si possono assumere con una corretta e sana alimentazione, non posso che risponderti: assolutamente si! Mi sembra ovvio che le vitamine siano contenute negli ortaggi e nella frutta e nelle carni.
L’acido alfalipoico, ad esempio, è presente in tutti gli esseri viventi (piante e animali, anche insetti!), e abbonda nelle carni rosse. E’ una molecola che ha un ruolo importantissimo nei processi di metabolizzazione degli zuccheri.
Purtroppo, il punto a cui vorrei arrivare io è quello per cui, se l’aria, la terra e l’acqua sono inquinate, il frutto che raccolgo e che mangio conterrà sia il buono (vitamine, sali minerali ecc.) che il cattivo (i veleni chimici). Per questo io consiglio di affiancare ad una corretta alimentazione l’uso di questi particolari integratori: perché agiscono in sinergia con gli antiossidanti già presenti nei cibi e ne aumentano il potere “purificatore”, aiutando a neutralizzare quello “malefico”.
Idem vale per le carni: a meno che tu abbia la fortuna (come me) di avere l’opportunità di mangiare carne proveniente da allevamenti assolutamente sani (per esempio i miei suoceri hanno un piccolo pollaio), è difficile trovare carne priva di antibiotici, ormoni, e altre sostanze intossicanti.

Megamind,
è vero che le noci fanno bene.
Il mallo contiene tannini e glucosidi. Se fresco contiene anche una buona percentuale di vitamina C.
Ha proprietà astringenti, oltre che ossidanti.
Qualche nocciolina al giorno può essere un buon integratore.
Questo vale anche per i pistacchi, le arachidi, le mandorle.
Qualcuna al giorno, però, mi raccomando!


Consiglio a tutti di costruirvi un’orgonite ono.
Nel momento in cui il vostro corpo potrà giovare dei suoi effetti benefici, capirete da soli, con immenso stupore, di cosa il vostro organismo ha bisogno per sentirsi meglio.
E’ una cosa meravigliosa, un’esperienza che consiglio di fare, perché ne vale davvero la pena!



la seconda ipotesi
però volevo sottolineare che con un intenso approvvigionamento di vitamine (sopratutto di tipo E), si possono drasticamente ridurre gli effetti di questa massiccia presenza di inquinanti,
Ad es. consumando spesso tonno e sgombro, bevendo di frequente quei succhi multivitaminici, ed in ognio caso consumando molti tipi di alimenti che contengono vitamina E: naturalmente la C non guasta. Wink
Se vi concentrate su questo tipo di alimentazione, in un tempo accettabile (6 mesi/1 anno) incomincerete già a notare i primi risultati.
Acquistate il più possibile da aziende conosciute del territorio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valens

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 26/01/09 19:11
Messaggi: 198
Valens is offline 

Interessi: legali 1%
Impiego: camise, calseti, nissioli e sugamani, basta che no li gabia da stirar



italy
MessaggioInviato: Dom Apr 26 2009, 22:49:48    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

é vero Brando, hai perfettamente ragione.
Però tonno e sgombro sono pesci predatori, e al vertice della catena alimentare accumulano grandi quantità di inquinanti (compreso il famigerato MERCURIO).
Se mangiamo tonno in scatola, la scatola è di ALLUMINIO.
Se contemporaneamente assumiamo anche GLUTAMMATO (presente nei dadi, o sottoforma di "esaltatore di sapidità"), mercurio e alluminio attraversano la barriera ematoencefalica e vanno a danneggiare direttamente il cervello.
E i danni ai neuroni sono irreparabili.
Pertanto meglio consumarli saltuariamente.
Comunque per incrementare l'assunzione di grassi OMEGA 3 e 6, esiste l'olio di lino che ne contiene addiruttura in quantità maggiori del pesce.
Condire l'insalata con l'olio di lino (preferibilmente biologico) al posto dell'olio extravergine è un vero toccasana!
Ti ringrazio, comunque, perché è importante "portare in tavola" questi argomenti e discuterne assieme.
E poi è bello fare magnate Wink e bevute Very Happy
Un abbraccio

_________________
io sono te,
tu sei me,
egli è nostro, tutti e due siamo suoi.
Che tutto sia
per il nostro prossimo
Georges I. Gurdjieff
_°_°_°_°_°_°_°_°_
I GA IGA I GAI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Brando

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 20/02/09 12:34
Messaggi: 664
Brando is offline 






ireland
MessaggioInviato: Lun Apr 27 2009, 00:34:05    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Valens ha scritto:
é vero Brando, hai perfettamente ragione.
Però tonno e sgombro sono pesci predatori, e al vertice della catena alimentare accumulano grandi quantità di inquinanti (compreso il famigerato MERCURIO).
Se mangiamo tonno in scatola, la scatola è di ALLUMINIO.
Se contemporaneamente assumiamo anche GLUTAMMATO (presente nei dadi, o sottoforma di "esaltatore di sapidità"), mercurio e alluminio attraversano la barriera ematoencefalica e vanno a danneggiare direttamente il cervello.
E i danni ai neuroni sono irreparabili.
Pertanto meglio consumarli saltuariamente.
Comunque per incrementare l'assunzione di grassi OMEGA 3 e 6, esiste l'olio di lino che ne contiene addiruttura in quantità maggiori del pesce.
Condire l'insalata con l'olio di lino (preferibilmente biologico) al posto dell'olio extravergine è un vero toccasana!


ah, questa dello sgombro non l'immaginavo!
Quale tipo di pesci consiglieresti?
Agli alimenti che avevo elencato vorrei aggiungere anche i germi di grano, mentre come integratori, consiglierei quelli contenenti arginina e carnitina



Valens ha scritto:

Ti ringrazio, comunque, perché è importante "portare in tavola" questi argomenti e discuterne assieme.
E poi è bello fare magnate Wink e bevute Very Happy
Un abbraccio


grazie a te per la notizia su tonno e sgombri; questo scambio di informazioni é davvero interessante oltre che utile: quasi converrebbe raccogliere tutte queste informazioni in una piccola guida, aggiunta magari da piccole ricette, giusto per dare un senso di completezza per quanti siano alla ricerca di cibo sano al 100%

P.S: meglio non farsi prendere la mano da mangiate a go-go, quanto mangiare bene e di qualità quanto basta. Importante anche l'aspetto fitness per bruciare al meglio le calorie
ciao!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
+C.S.P.B.+

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 08/04/09 10:21
Messaggi: 634
+C.S.P.B.+ is offline 






NULL
MessaggioInviato: Lun Apr 27 2009, 11:58:04    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

il 25 aprile hanno dato il massimo!! Ho ricevuto segnalazioni da tutta italia, in particolare dalla zona litoranea maremmana

http://rapidfire.sci.gsfc.nasa.gov/subsets/?subset=AERONET_Rome_Tor_Vergata.2009115.terra.250m
Shocked

_________________
Science without religion is lame, religion without science is blind.
A.E., 1941

+C.S.P.B.+
C.S.S.M.L.
N.D.S.M.D.
V.R.S.
N.S.M.V.
S.M.Q.L.
I.V.B.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Progetti concreti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Pagina 1 di 9

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008