Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

QUARTA VIA
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecniche di miglioramento personale e collettivo
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 19:09:05    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Siria, ti ringrazio per offrirmi una ulteriore occasione per rivedere questo argomento e magari accorgermi dell'errore. Questo è un bene.

E siccome il bene e il male sono troppo spesso collegati al vero e al falso tutto quello che resta da fare e capire fino a che punto mentiamo a noi stessi. E questo si può fare in base al livello di coscienza (non solo cultura, nozioni, consapevolezza).

Aiutare il prossimo è bene;

impedire la violenza è un bene.

Evitare che i bambini in Siria muioano sotto le bombe è un bene.

Ma c'è chi per aiutare le popolazioni del terzo mondo, mette i proprio genitori all'ospizio. Dove è bene qui?

Il bambino sgridato dalla madre: è male o bene?

Il brutto voto a scuola è male. o bene?

Le mie resistenze interiori, se impediscono la comprensione, potrebbero essere male. o un bene, in quanto mi aiutano a proteggere un ombra psichica o un trauma, per esempio.

Il fatto che io e te stiamo scrivendo in questo forum è male, perchè potremmo aiutare i dissidenti della No Tav. O magari partire in missione di pace. Oppure è un bene perchè il nostro contributo darà a qualcuno l'inizio per qualcosa.

Il punto di vista è peculiare per affermare che il bene e il male esistono come tu affermi. Le convizioni, dunque (e tralascio il discorso sul dualismo che nutre la matrice/vita/realtà che si accende come un circuito ogni volte che ci polarizziamo nelle categorie morali, etiche, estetiche e spirituali).

Non nego l'esistenza del bene e del male. E ne mi rifuggio nel doppio linguaggio che George Orwell descriveva nei suoi straordinari libri. La filosofia greca parlava di "sofisma" ovvero l'arte di ingannare se stessi.

il punto di vista credo sia davvero centrale. Quando hai un punto di vista, non servono giri di parole. Tutto quello che conta, evidentemente, è "scegliere" e "fare". E tentare la presunta evoluzione.

Sono d'accordo con te: non si può d'altra parte applicare la filosofia dello struzzo e fare finta di non vedere quanto "male" esiste ovunque. Ma appunto cosa vuoi scegliere per fare qualcosa?


--------------------------
a tal proposito hai letto l'ultimo articolo di Paolo Franceschetti indirizzato a Paolo Ferraro? Poichè credo che la questione sia proprio questa.

http://paolofranceschetti.blogspot.it/

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 19:09:05    Oggetto: Adv





Torna in cima
siria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 20/03/11 01:18
Messaggi: 188
siria is offline 






france
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 21:00:38    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

@Mantenos
gli esempi che hai fatto, non solo ci dimostrano che esiste la dicotomia MALE/BENE ma anche che in mezzo agli estremi di azioni oggettivamente buone/cattive, ci sono molte sfumature.
La cosa preoccupante è che si voglia annullare la percezione della differenza tra male/bene e che con il "deve accadere tutto per te..." ecc. si spingano gli individui all'accettazione dei soprusi e si leggittimino gli stessi. Un conto è incoraggiare a superare gli ostacoli, un conto è sostenere che tutto sia parte di Dio, dell'uno, e quindi è tutto giusto (male/bene).

Come ho già detto in precedenza, può anche accadere che "non tutti i mali vengano per nuocere", ma è falso sostenere che la differenza male/bene non esista e soprattutto è falso che tutto deve succedere, succede quello che vogliamo.

Citazione:
Sono d'accordo con te: non si può d'altra parte applicare la filosofia dello struzzo e fare finta di non vedere quanto "male" esiste ovunque. Ma appunto cosa vuoi scegliere per fare qualcosa?

Magari sapessi cosa fare. Non lo so, intanto mi trovo d'accordo con il post di Paolo Franceschetti quando sostiene che bisogna partire dalla dimensione delle proprie relazioni
http://paolofranceschetti.blogspot.de/2012/05/lettera-aperta-al-magistrato-paolo.html
Ho anche chiesto se qualcuno avesse idee sul cosa fare, qui:
http://poteriocculti.mastertopforum.biz/-vp34298.html?sid=240487c162d108b8e7b6ea6b4092b966#34298

Di certo il mantra che si va diffondendo "la differenza male/bene non esiste" mi suona molto sospetto. Ho sentito gente sostenere che se i bambini in africa muoiono si vede che è un bene, e che avranno il karma negativo, così evolvono!
C'è qualcosa che non va. E io non sosterrò mai simili idee, e non giustificherò nessuna violenza, e non mi renderò mai volutamente complice in cambio dell'ipotesi, nè della dimostrazione dell'immortalità
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 21:52:16    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

☺Siria,
esiste in effetti un problema sulla definizione delle cose. Per cui la guerra ingiusta diventa difesa preventiva. E lo stesso vale per tanta New Age in cui ogni uno di noi probabilmente incappa. il male, le vite, il karma, l'espiazione quelle sono scuse per "non fare" e "non essere". Qui esiste il vero male, secondo me.

ma il punto forse è quello che possiamo fare per impedire il male non è nelle nostre possibilità molto spesso. Eppure non bisogna smettere di sovvertire l'orrore e l'errore delle Dinastie del Potere Secolare.


Ma noi stessi in quanto "caduti" nella vita dobbiamo in qualche modo riconoscere che quel male la fuori è qualcosa che ci abita anche dentro. E penso che per questo, in primo luogo esiste un lavoro importate da fare. La prima missione di pace e di bene è quella da portare dentro di noi.

Dunque non la lotta fuori, per quanto giusta, ma l'evoluzione interiore. Se riconosci il tipo di condizionamento ricevuto, riconosci la maschera che indossi. E probabilmente sapremo vincere anche le forze infernali (quella fisiche del basso ventre e quelle reali delle Banche e dei Riti)

Forse se Hitler avesse ascoltato meglio il Kinderszesen di Schuman, forse, dico, non avrebbe permesso tale bassezze si inverassero nella storia.
Sul male e il bene è stato detto tantissimo. Non si può essere d'accordo sempre. E sop non si può essere d'accordo su tutto. Ma una cosa è sicura: bisogna smettere di vedere il male soltanto fuori di noi, evitando un meccanismo proiettivo davvero insinuoso. Il vero male, quindi, è quello di sprecare tutte le opportunita di intervento in noi stessi e nel mondo.


ps
le scempiagini del karma, aimè vanno sempre deprogrammate. troppo spesso quando leggi un tema natale - carta astrale - si scoprono che problemi di natura personale, quelli di natura genitoriale e quelli di costellazione familiare, per non dire appunto "karmici" coincidono in modo impressionante. Deprogrammarsi è la cosa più difficile.

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
siria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 20/03/11 01:18
Messaggi: 188
siria is offline 






france
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 22:20:50    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

@Mantenos
sono d'accordo con te. E' per questo motivo mi preoccupano quei concetti (il male non esiste, chi fa il male non può fare altro, tutto è nell'uno e quindi è bene, e così tanti altri simili) in quanto concedono delle interpretazioni funzionali a che il male domini tutto e tutti.

Puoi spiegare meglio il P.S.? cosa intendi per deprogrammare?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Mar Set 18 2012, 20:08:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mantenos vedi se ti riesce di farmi capire questo concetto dato che mi pare che" in zona" sei quello che forse ne sà di più:

Nella quarta via esiste l'idea che l'uomo non può fare ma tutto gli accade

Questo viene dal fatto che essendo una macchina biologica basata su stimolo risposta e che, non avendo controllo completo su questo meccanismo,le cose non le fa l'uomo ma la macchina.Ossia manca la volonta proveniente dall'uomo inteso come essenza.

Ma nella vita reale vediamo che l'uomo fa le case,fa i ponti,fa insomma......

Quindi cos'è questo Fare se l'uomo potesse fare (scusa il gioco di parole) che sarebbe possibile se fosse un uomo n°4 o 5 ?

Che s'intende?

Cioè, cos'è questo fare dell'Essere che non è quello dell'ego o personalità?

Illuminami mantenos Idea

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Set 19 2012, 00:20:30    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ti ringrazio per la considerazione. Ma ti assicuro che vado a tentoni pure io. E non immagini nemmeno quanto. Per cui io non posso illuminarti in nessun modo. Posso dire qual'è il mio punto di vista.

Detto questo, e sottolienata una mia sostanziale dissociazione tra vita pratica e studio teorico, ti dico quello che ho capito io.

Gurdieff parlava del risveglio dell'indivuo il quale, pur studiando, prendedo lauree, e costruendo case e ponti (atti dell'intelletto e dell'intelligenza) rimane assorto e addormentato in questo sistema (anche MATRIX dice questo, mi pare). I centri motori si appoggiano ad altri e nessuno lavora "in se". Si parla di abuso dentro di se.

Risvegliarsi significa prendere coscienza dell'automatismo del nostro programma biologico (guarda caso il dottot Hamer potrebbe essere l'altro lato della medaglia di questa prospettiva). E del nostro io psicologico spesso frammentato, disorientato, incazzato. E del potere gravitazionale di questi centri.

Cosa accade nel risveglio e perche deve avvenire? Nessuno lo sa! O meglio, io non lo so!

si dice che le stesse persone che raggiungo il presunto stato illuminazione etc, sentono un compimento con tutto da non sentire il bisogno di parlarne. Come sia l'esistere nei piani superiori non lo so. Come non immagino cosa significhi essere al 4/5/6 livello. Forse quello che assomiglia di più a questo stato è quando non senti più il bisogno di assecondare una mancanza, un desiderio... poiche ne riconosci l'illusione...

E molto difficile. Stiamo veramente tra il trascendentale e il psicologico.

E forse a livello psicologico esistono risposte in piccolo. Comprendendo la propria biografia (traumi, madre, padre, etc cioe tutto quello che accade) si comprende l'importanza di operare un distacco maturo e risolto. Cosi, da un punto di vista psicologico, un dato individuo smette di ricerca la soluzione di quel dramma (magari casuale) e sentire quello che dentro di se è più importante. a livello trascendentale avviene la stessa cosa, ma con le parti del nostro corpo biologico e tutti i suoi difetti di Hrdware/Software!

Disse la nonna di Gurdjeef prima di morire: non fare quello che fanno gli altri... (ovvero senti dentro di te quello che ti appartiene e quello che cerchi).

Tutte le dottrine esoteriche e spirituali, credo (lo stesso buddhismo, lo gnosticismo etc) affermano l'importanza del mondo interiore e l'equilibrio delle sua parti che si dovrebbero conoscere. mente spirito anima (e corpo) e dialogare.

A suo modo G, proponeva lo stesso concetto. La volonta essenziale, come tu hai ricordato, è qualcosa che riguarda il nostro potenziale interiore. L'uomo ha in se le parti divine del cosmo. Lo dicono i vangeli gnostici e apocrifi. E deve riuscire ad attivare questo potere!

La societa in questa era, sa come farci dimenticare il nostro potere... E cosi anche la ricerca della verita sugli Ufo, sui rettiliani, sulla rosa rossa, e sul signoraggio.

Il fare interiore non è l'agire. E uno stato d'animo, una dimensione dell'anima in dialogo con lo spirito, probabilmente. Ma G non ha mai usato questo linguaggio. in questo luogo tutti gli oggetti del mondo non esistono e ne tanto servono. Forse questa è l'aspirazione più importante. E per questo che il regno dei cieli (il mondo interiore) non sarà di chi si attacca al mondo esterno che ha il suo più alto valore nella più grande ipnosi di massa: il denaro!


ps
Vado a dormire. Domani lavoro e devo coprire un po di pagamenti in banca...

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Mer Set 19 2012, 18:01:53    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie mantenos
condivido quanto dici e molte cose intuivo fossero come le hai espresse.
Diciamo che siamo tra lo psicologico ed il trascendente come hai detto....da quì la difficoltà a comprendersi nel senso comune del termine.
E' vero credo non si possa esprimere un qualcosa in cui il linguaggio non è più di aiuto e perde senso perchè stiamo parlando di qualcosa che stà prima della parola.

Riguardo quest'ultima parte:
Mantenos ha scritto:

Il fare interiore non è l'agire. E uno stato d'animo, una dimensione dell'anima in dialogo con lo spirito, probabilmente. Ma G non ha mai usato questo linguaggio. in questo luogo tutti gli oggetti del mondo non esistono e ne tanto servono. Forse questa è l'aspirazione più importante. E per questo che il regno dei cieli (il mondo interiore) non sarà di chi si attacca al mondo esterno che ha il suo più alto valore nella più grande ipnosi di massa: il denaro!


Credo che sia così come hai detto,aggiungerei io che forse il fare in questione a questo livello (se di livello vogliamo parlare) si esprime attraverso manifestazioni non tipicamente umane o che ad occhii profani, possono essere detti "miracoli" (se vogliamo usare un termine umanamente comprensibile e che può rendere in qualche modo l'idea)

Per concludere in riferimento appunto alla gnosi, la frase di Cristo......perdona loro perchè non sanno quello che fanno và intesa proprio nel modo di cui stiamo parlando.L'Essenza non soggiogata dal livello inferiore ( ego, personalità,ecc..) non lo avrebbe fatto.
Oppure anche questa.....lascia che i morti seppelliscano i loro morti.......tutto prende un senso che in altro modo non ha.
Tutto il Suo messaggio è indirizzato verso questa parte superiore.
Per questo non lo hanno capito
Ed ancora non lo stanno capendo.

(considerando inoltre chi non ha interesse che venga capito)

Che dire......Grazie Mantenos.

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso


Ultima modifica di Anubi il Mer Set 19 2012, 18:48:32, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Set 19 2012, 18:45:17    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

"perdona loro perchè non sanno cosa fanno....". Esatto. Credo che questo sia il punto. E infatti, prima della crocifissione Gesu chiede ai suoi discepoli di vegliare su di lui. E per ben tre volte li trova addormentati. È il torpore di chi ancora si relaziona con le sue parti separate e non riesce a comprenderne il collegamento (tre parti, forse non a caso)
_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Set 19 2012, 18:47:46    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

A proposito di Gurdjeff e di un centro centrato e presente. Ecco un testo e una musica ispirata a lui: CENTRO DI GRAVITA' PERMANETE....

http://www.youtube.com/watch?v=hFGz-t5R0BE

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
dettagli236

Nuovo
Nuovo


Iscritti



Registrato: 17/05/12 15:52
Messaggi: 2
dettagli236 is offline 






italy
MessaggioInviato: Mar Nov 13 2012, 11:15:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve e scusate se mi intrometto
ma credo che siano venuti a mancare uno o due aspetti base della Quarta Via:
1) Le idee della Quarta Via non possono in nessun modo essere applicate alla vita ordinaria. Esse servono a chi abbia deciso di intraprendere un certo tipo di percorso. Spero che a nessuno venga mai in mente di entrare in un'aula di tribunale e dire "il male e il bene non esistono ..." per la società ordinaria esistono eccome. Ouspensky è molto chiaro nel dire che: chi voglia iniziare un percorso evolutivo deve cessare di pensare "bene-male" ma iniziare a usare "utile" o "non utile" al proprio scopo ( che dovrebbe essere quello di evolvere e svegliarsi ) ... ma questo SOLO CHI VOGLIA INTRAPRENDERE IL CAMMINO EVOLUTIVO e che quindi si trovi o in contatto o all'interno con una SCUOLA. Al di fuori di una SCUOLA queste idee non servono a nulla ...
( come cercare di far rispettare la regola del fuori gioco in un'isola pedonale tra persone che non stanno giocando a calcio ... non so se sono riuscito ad esser chiaro )
E qui veniamo al secondo punto la Quarta Via è PRATICA, non è ne psicologica secondo l'uso corrente del termine, ne trascendentale, ma pratica perché se non viene praticata in una SCUOLA sotto la guida di un MAESTRO sono solo idee uguali a tante altre ...
"L'uomo non può fare" dipende da cosa vuole fare ... se vuole semplicemente vivere nel secondo stato di coscienza ( veglia relativa ) scrivendo libri, costruendo ponti, sfornando ed educando figli, facendo carriera, gestendo blog e tutto il resto ... questo l'essere umano lo può fare ... ma non può in nessun modo aumentare il suo stato di coscienza quando e come vuole lui ... per far questo deve necessariamente trovare un gruppo di persone che come lui voglia 'Svegliarsi' ed una persona che abbia fatto lo stesso lavoro in precedenza e che abbia l'intenzione di aiutare questo gruppo ...

Nel scrivere questo non vado a tentoni, riporto semplicemente quello che è scritto nei libri, non sono mie deduzioni o interpretazioni.

D.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecniche di miglioramento personale e collettivo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008