Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

avvocato uccisa a rimini con un colpo di balestra
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> delitti recenti
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Anonymous
















MessaggioInviato: Mar Set 21 2010, 22:28:14    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

21 SET | CRONACA

Avvocato uccisa: sul web la doppia vita dello zio omicida
Alter ego anti-americano, sui blog scoppia teoria del complotto

(ANSA) - RIMINI, 21 SET - Stefano Anelli, l'ingegnere di 62 anni di Rimini che venerdi' ha ucciso la nipote con un colpo di balestra prima di togliersi la vita, aveva una doppia identita'. Sulla rete si trovano infatti gli scritti farneticanti da lui firmati con lo pseudonimo di John Kleeves, con un attacco duro e radicale agli Stati Uniti. E nei vari blog che riconoscevano nelle sue strampalate idee le parole di un guru esperto di geopolitica e relazioni internazionali, ha gia' preso piede la teoria del complotto: quello di Stefano Anelli non sarebbe stato infatti un suicidio, ma un omicidio ordito da poteri occulti. (ANSA).


Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Mar Set 21 2010, 22:28:14    Oggetto: Adv






Torna in cima
nemesis

Appassionato
Appassionato


Iscritti



Registrato: 28/02/09 08:42
Messaggi: 356
nemesis is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Set 22 2010, 02:33:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

tra l'altro Balestra in inglese si dice Crossbow (arco a CROCE). Secondo me oltre al contrappasso c'e' anche di mezzo qualche cosa che ha a che fare con un rituale propiziatorio...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous
















MessaggioInviato: Mer Set 22 2010, 10:36:06    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Di tutta questa orribile vicenda occorre fare il punto ed arrivare ad una conclusione: non ne sappiamo nulla perchè non abbiamo alcun elemento certo, e nessun elemento certo ci è stato fornito dai media.
Non c'è l'ora certa della morte delle due vittime, non sappiamo nemmeno i referti dell'autopsia, non sappiamom ancora di preciso dove è stato trovato il cadavere di Anelli e perchè fin dall'inizio è stato condierato subito l'omicida della nipote.

Il passo per far andare l'intera vicenda sull'omicidio simbolico/massonico è breve.

Intanto chi ci avrebbe dovuto dare delle precise notizie non ha alcuna intenzione di farlo.
Senza alcun elemento si va di fantasia.



Rimini - Chi ha ucciso John Kleeves?


La doppia vita di Stefano Anelli e la sua doppia fine: omicidio-suicidio dice Rimini, complotto americano scrive Internet. Il suo editore: "Se gli Usa erano Atene, lui sperava in Sparta"

RIMINI – Vittima di un non più contenibile odio represso oppure ucciso del sistema di controllo americano? La doppia vita di Stefano Anelli, alias John Kleeves, ha una doppia fine. Morto suicida dopo l’omicidio della nipote o assassinato dagli Stati Uniti d’America, poiché troppo scomodo. Sicuramente hanno i loro aspetti di verità entrambe i percorsi.
Gli States l’hanno ossessionato, e la vita a Rimini ha prodotto un contesto fertile per la sua deriva violenta. “Proveniva dal classico comunismo reattivo, anche se non era marxista in senso stretto: se gli Usa erano Atene, lui sperava in una Sparta. Quando tornò in Italia, era convinto di poter trovare una realtà alternativa agli Usa. Ma trovò Rimini…”. A descrivere chi era Stefano Anelli, è forse uno dei maggiori conoscitori di John Kleeves, Adolfo Morganti, l’editore dei suoi libri, fondatore della casa editrice Il Cerchio, intervistato da La Voce di Romagna oggi in edicola.

Così convivono ora due società e due Stefano Anelli: una riminese, tangibile e concreta, l’altra internauta, velata e relativistica. Sotto gli occhi della prima c’è il dramma di una famiglia, c’è Monica Anelli uccisa senza una spiegazione logica da uno zio prima burbero poi pazzo. Cambia oggetto l’altro punto di vista, con John Kleeves l’antiamericano morto in circostanze misteriose.
Così sul web si scatena la foga di chi seguiva i suoi approfonditi e documentati studi di ricerca sugli Stati Uniti d’America, una letteratura che ha trovato nei canali di Internet un ambiente fertile di discussione e di scambio di opinioni. Un ambiente che ora costruisce su quanto accaduto una trama complessa e complottista. Una rete che alla voce John Kleeves, su Google indicizza 7mila risultati con link ad interventi di John Kleeves alla radio satellitare iraniana in italiano, ad archivi di testi e brevi saggi firmati e a diversi video con suoi interventi a conferenze e dibattiti. Intanto mercoledì mattina Stefano Anelli verrà seppellito a Rimini. La famiglia ha deciso di farlo senza il sacramento religioso.




........... e senza aver pubblicato alcun referto dell'autopsia seppelliscono,senza sacramenti religiosi, qualcuno di cui non si è ancora certi sia un assassino.
Torna in cima
neknep

Appassionato
Appassionato


Iscritti



Registrato: 31/10/09 11:16
Messaggi: 132
neknep is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Set 22 2010, 16:56:21    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se questi aspetti della vicenda, per un motivo o per un altro, dovessero tracimare in tv, vedi porta porta e matrix vari, internet ne uscirebbe macellata.

Già me lo vedo vespa legare di tutto e di più...pedofilia..11 sett...complottismi vari.

Ad amici che anche mi vogliono bene nemmeno riesco a far venire piccoli dubbi su certi temi.
Il grande fratello di 1984 è già qua.

_________________
Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi. Eraclito

Le opinioni sono come le palle: ognuno ha le sue. C. Eastwood
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous
















MessaggioInviato: Mer Set 22 2010, 23:53:06    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando




Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Rimini - Anelli riposa nella nuda terra


"John Kleeves" sepolto questa mattina alle 8 nel Cimitero Monumentale senza funerale; giovedì mattina le esequie della nipote Monica

RIMINI - Cospirazioni o meno, morto suicida dopo l’omicidio della nipote o assassinato dagli Stati Uniti d’America poiché troppo scomodo, il corpo di Stefano Anelli, alias John Kleeves, riposa da questa mattina nella nuda terra del Cimitero Monumentale di Rimini sepolto alla chettichella alle 8 senza funerali per volere dei familiari.

A segnare il luogo della sepoltura una semplice croce di legno con la targhetta che riporta la data di nascita e di morte e un cuscino di fiori appoggiato sulla terra fresca lasciato dalla moglie e dai familiari.

Quello di mercoledì e il penultimo atto di una tragedia che ha sconvolto la città di Rimini: giovedì, infatti, si svolgeranno i funerali di Monica Anelli uccisa dal raptus omicida dello zio che prima le ha perforato il polmone con il dardo scagliato dalla balestra, un colpo non mortale che ha permesso al'uomo di raggiungerla e infierire con il coltello ritrovato nell'auto in cui Anelli si è tolto la vita. L'autopsia ha anche stabilito che nessuna delle ferite sul corpo di Monica Anelli è compatibile con i forbicioni trovati sporchi di sangue e in un primo momento individuati come possibile arma del delitto.

Le esequie di Monica Anelli sono state fissate per le 9.30 di giovedì nella chiesa di Viserba Mare.
Torna in cima
novus

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 30/01/09 12:14
Messaggi: 369
novus is offline 



Sito web: http://italy.indymedia...


italy
MessaggioInviato: Gio Set 23 2010, 01:37:26    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ho appena avuto la sfortuna di assistere ad uno spezzone di Porta a Porta, dopo aver casualmente captato che l'argomento di discussione era proprio il delitto della balestra.

Sia Vespa che i vari espertoni di psicologia hanno dipinto l'omicidio come estrema reazione manifestata dallo squilibrato di turno (appassionato di armi e con scarsi rapporti di vicinato) che ha reagito in modo esasperato alla convivenza con la nipote, la quale veniva percepita da Anelli come una persona che invadeva il suo territorio.
Ovviamente i riferimenti alla vicenda di Rosa e Olindo sono il leit motiv del dibattito.

Nel servizio giornalistico mandato in onda viene più volte intervistato l'ufficiale di polizia che probabilmente lavora al caso, il quale esplica tutti gli atteggiamenti negativi ed aggressivi che le indagini avrebbero già appurato sul conto di Anelli. Egli viene descritto come una persona estremamente arrabbiata con il resto del mondo.

L'apice dello spettacolo si è toccato nel momento in cui Vespa ha letto la lettera dei famigliari delle vittime. Una lettera molto stringata in cui sostanzialmente si diceva che i rapporti fra lo zio e la nipote erano molto sereni e pacifici, puntualizzando che, fra i due, non si erano mai verificati segnali di tensione tali da giustificare l'accaduto. In pratica sbugiardano tutto quanto detto e ridetto da Vespa & soci.
Naturalmente, dopo un momento di accorato rispetto nei confronti della famiglia, il teatrino ricomincia e la versione di Vespa & soci (che dipinge Anelli come un mostro) diventa nuovamente quella giusta.

Stavo guardando la trasmissione con mio babbo e ho tentato di spiegargli che Anelli era uno scrittore di politica molto contrario agli USA, che pubblicava sotto pseudonimo e che giornalisti famosi come
e
hanno scritto le presentazioni dei suoi libri.
Ebbene secondo mio babbo su internet si leggono solo delle cavolate, perché una notizia del genere, se fosse vera, Vespa l'avrebbe detta di sicuro...
Alché non ho proseguito oltre, né nella discussione né nella visione...

_________________
Dante alla porta di Paolo e Francesca
spia chi fa meglio di lui:
lì dietro si racconta un amore normale
ma lui saprà poi renderlo tanto geniale.
(Fabrizio De André)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Anonymous
















MessaggioInviato: Ven Set 24 2010, 20:10:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mescal ha scritto:
aggiornamento su CDC con un pezzo di Miguel Martinez, che ne fa un ritratto "un po diverso":


ahahaha!!!!!! Laughing la foto del direttore di CIA che pensa ai simboli da lasciare sul delitto mi ha fatto ridere parecchio...Smile))
detto ciò in contesto generale sono daccordo con Martinez, cioè come scrittore ovviamente Anelli non aveva nessun peso, i suoi lavori erano poco convincenti e senza fondamenta, un pò da gossip alle spalle di USA...ed ovviamente CIA non avrebbe interesse di uccidere uno cosi solo x libri che scriveva...
io cercherei il motivo del suo omicidio invece in un altra cosa...Anelli ha un passato da spia, nessuna sa veramente cosa lui abbia fatto durante la sua permanenza in USA, poteva essere una spia che ha girato in certi livelli e sapeva troppo, e non necessariamente per conto di Italia...perchè da come parla Anelli mi suona assai filo russo, per come odia le etnie turche e i ceceni (il genocidio dei ceceni che commette la russia in cecenia..)...e per come parla contro ilpiù grande avversario anti russo che sono gli USA...quindi direi che i motivi del duplice omicidio potrebbe stare qui...probabilmente Anelli lavorava per la russia. Il fatto che della sua morte col riferimento al suo pseudonimo Kleeves abbia parlato per primo proprio Gianluca Freda (quel Freda che ha "sputtanato" il caso Neda come un operazione CIA...) è significativo: per quel che ho capito Freda appunto è molto filo-russo e si sa che Iran è un sottomesso della russia, Iran suona sotto il flauto russo ogni volta che provoca gli USA e Israele, perchè ha delle interessi comuni con la russia...
col duplice omicidio hanno tlto di mezzo in una volta 2 persone della stessa famiglia. La donna era vvocato, probabilmente anche lei era coinvolta negli afari dello zio. Il simbolismo è evidente, non si può negare certi aspetti banali come l assurdità di uso della balestra, la chiamata anonima, il luogo e data del ritrovamento dei cadaveri, velo di copertura sulla vera identità di Anelli ecc...tutto indubbiamente dimostra che non è un semplice omicidio domestico...
Chi è assassno? CIA? o forse KGB che non aveva bisogno fi un vecchio spione in pensione? io trovo un messaggio in codice nelle parole di Anelli sul fatto che la casa editirce "non gli ha pagato per il suo lavoro"....può darsi che intendeva I SS russi che non hanno apprezzato il suo servizio o forse non gli hanno dato quel che gli era promesso...
qualcuno di utenti qui ha trovato un bel collegamento per 23 settembre, il nome della via dove hanno trovato il cadavere...nel resoconto di parlamento europeo per la adata di 23 settembre appunto si parla di trovare le soluzioni per evitare che i paesi dell unione restino senza GAS di nuovo...ricordate chi ricattava i paesi europei ogni 2 gg. chiudendo il rubinetto? la Russia...e vi ricordate da dove vogliono portare il gas alternativa per europa? dal caucaso tramite Turchia...il che non è piaciuto per niente a Putin, era andato in furia fretta in Turchia per chiedere ai turchi la grazia ed aiuto per un nuovo gasdotto tutto russo chiamato "Storm"...ebbene, l omicidio duplice di Anelli ha sicuramente qualche messaggio forse di avvertimento, minaccia...anelli come parola anche significa 2 anelli, matrimonio... con questo omicidio è stato tolto di mezzo un vechio spione amareggiato, la sua nipote saputona ed hanno mandato anche almeno un messaggio importante (forse di più, ma noi non siamo in grado di vederli) a chi di dovere. In ogni caso sappiamo che piramide massonico include al intrno un pò tutti servizi segreti, cosiddetti clan massonica, di questo avevamo già parlato...russi o americani o italiani, tutti sono dentro, solo che litigano anche tra di loro per amor di potere assoluto nonostante che in comune hanno un unico traget: il controllo delle masse....chi non ha capito ancora che non ci sono poteri buoni, è messo male. In questi gg. vedo in giro per la rete, specialmente su yt gente che si crede "risvegliata" ma che difende ahmadinejad come un messiah salvator dell umanità, le stesse persone che si definiscono anti -dittatura, le stesse persone che poco fa magari protestavano contro la vivisezione di animali, invece applaudiscono la lapidzione delle donne in iran, la pena di morte ecc. le stesse persone che magari poco fa firmavano i loro messaggi "love and peace" poi applaudiscono quando ahmadinejad chiama alla guerra santa il mondo musulmano provocando i conflitti che danneggerebbero solo i civili innocenti, mentre i politici schifosi come lui, putin, obama, netanyahu ecc. rimarrebbero senza un graffio...per certa gente in Iran si può uccidere, torturare ed il capo dittatore sarebbe un eroe in iran, ma in italia che berlusconi è il prototipo italiano di ahmadinejad non è accettato, non si capisce che differenza c'è tra questi 2, tutti e 2 operano allo stesso modo: berlusconi da del comunista chiunque lo sputtana, e ahmadinejad da del sionista chiunque lo sputtana...tutto questo mi fa schifo a dir vero...questa divisione in frazioni, gente demente che per qualche politico insulta ed attacca gli altri e che forse sarebbe anche pronto ad uccidere un domani in nome di questi politici.. e cosi che funziona il sistema di piramide, cosi che i poteri occulti tengono sotto controllo le masse: dividi et impera...
cmq. complimenti a tutti voi, ragazzi, avete colto tante cose in questo delitto che io non avrei colto altrimenti, anche se il delitto in se è banalmente sospettoso e non mi aveva convinto sin dall'inizio.
Torna in cima
Anonymous
















MessaggioInviato: Ven Set 24 2010, 20:36:31    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

kojiki ha scritto:
Di tutta questa orribile vicenda occorre fare il punto ed arrivare ad una conclusione: non ne sappiamo nulla perchè non abbiamo alcun elemento certo, e nessun elemento certo ci è stato fornito dai media.
Non c'è l'ora certa della morte delle due vittime, non sappiamo nemmeno i referti dell'autopsia, non sappiamom ancora di preciso dove è stato trovato il cadavere di Anelli e perchè fin dall'inizio è stato condierato subito l'omicida della nipote.

Il passo per far andare l'intera vicenda sull'omicidio simbolico/massonico è breve.

Intanto chi ci avrebbe dovuto dare delle precise notizie non ha alcuna intenzione di farlo.
Senza alcun elemento si va di fantasia.



Rimini - Chi ha ucciso John Kleeves?


La doppia vita di Stefano Anelli e la sua doppia fine: omicidio-suicidio dice Rimini, complotto americano scrive Internet. Il suo editore: "Se gli Usa erano Atene, lui sperava in Sparta"

RIMINI – Vittima di un non più contenibile odio represso oppure ucciso del sistema di controllo americano? La doppia vita di Stefano Anelli, alias John Kleeves, ha una doppia fine. Morto suicida dopo l’omicidio della nipote o assassinato dagli Stati Uniti d’America, poiché troppo scomodo. Sicuramente hanno i loro aspetti di verità entrambe i percorsi.
Gli States l’hanno ossessionato, e la vita a Rimini ha prodotto un contesto fertile per la sua deriva violenta. “Proveniva dal classico comunismo reattivo, anche se non era marxista in senso stretto: se gli Usa erano Atene, lui sperava in una Sparta. Quando tornò in Italia, era convinto di poter trovare una realtà alternativa agli Usa. Ma trovò Rimini…”. A descrivere chi era Stefano Anelli, è forse uno dei maggiori conoscitori di John Kleeves, Adolfo Morganti, l’editore dei suoi libri, fondatore della casa editrice Il Cerchio, intervistato da La Voce di Romagna oggi in edicola.

Così convivono ora due società e due Stefano Anelli: una riminese, tangibile e concreta, l’altra internauta, velata e relativistica. Sotto gli occhi della prima c’è il dramma di una famiglia, c’è Monica Anelli uccisa senza una spiegazione logica da uno zio prima burbero poi pazzo. Cambia oggetto l’altro punto di vista, con John Kleeves l’antiamericano morto in circostanze misteriose.
Così sul web si scatena la foga di chi seguiva i suoi approfonditi e documentati studi di ricerca sugli Stati Uniti d’America, una letteratura che ha trovato nei canali di Internet un ambiente fertile di discussione e di scambio di opinioni. Un ambiente che ora costruisce su quanto accaduto una trama complessa e complottista. Una rete che alla voce John Kleeves, su Google indicizza 7mila risultati con link ad interventi di John Kleeves alla radio satellitare iraniana in italiano, ad archivi di testi e brevi saggi firmati e a diversi video con suoi interventi a conferenze e dibattiti. Intanto mercoledì mattina Stefano Anelli verrà seppellito a Rimini. La famiglia ha deciso di farlo senza il sacramento religioso.




........... e senza aver pubblicato alcun referto dell'autopsia seppelliscono,senza sacramenti religiosi, qualcuno di cui non si è ancora certi sia un assassino.




...“Proveniva dal classico comunismo reattivo"...
]interventi di John Kleeves alla radio satellitare iraniana"...
..."Quando tornò in Italia, era convinto di poter trovare una realtà alternativa agli Usa. Ma trovò Rimini…"


ho evidenziato alcuni parti soppra che alludono alla vera ideologia di Anelli/Kleev...
indubbiamente faceva il su omeglio per mettere sotto cattiva luce il più possibile gli USA. Ma sopratutto i suoi interventi alle rdio iraniane (iran sempre alleato russo), il suo credo Mrxsista ecc...rafforzano i miei sospetti...pare che Anelli sia uno di tanti soldati ingannati ed abbandonati dai servizi segreti (sia russi che americani, ma anche tutti altri). Quei soldati che ci cadono nelle ideologie apparentemente belle, con gli slogan forti, ma che alla fine certe ideologie si rivelano per quel che sono: delle trappole banali e lavaggi di cervello, stimoli per gli adepti...
Torna in cima
novus

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 30/01/09 12:14
Messaggi: 369
novus is offline 



Sito web: http://italy.indymedia...


italy
MessaggioInviato: Mer Ott 06 2010, 20:08:07    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il sito escogitur.com sta pubblicando tutti gli articoli di John Kleeves/Stefano Anelli
--->

Ce n'è anche uno interessante su Marco Pantani

anche nel forum del sito è presente una discussione con articoli e considerazioni
--->

Tra un contributo e l'altro ho notato che chi scrive ad un certo punto fa un riferimento alla Rosa Rossa

Ho dato un'occhiata al sito, che si presenta come "manuale antimodernista per la rievangelizzazione della cultura", e sembra che abbia cominciato a funzionare esattamente il giorno dopo la morte di Stefano Anelli... se riuscite a trovare articoli antecedenti al 18 settembre 2010 avvertitemi Rolling Eyes

_________________
Dante alla porta di Paolo e Francesca
spia chi fa meglio di lui:
lì dietro si racconta un amore normale
ma lui saprà poi renderlo tanto geniale.
(Fabrizio De André)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
bretella

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 24/10/09 21:58
Messaggi: 533
bretella is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Ott 06 2010, 20:53:59    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ommiozzio
un secessionista convinto!
e convinto che tutti i mali vengano dal sud!
^_^
mi piace questo debunkeraggio per la mafia che al nord agisce indisturbata (perlomeno fino a che non comincerà a sparare).

Evil or Very Mad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
novus

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 30/01/09 12:14
Messaggi: 369
novus is offline 



Sito web: http://italy.indymedia...


italy
MessaggioInviato: Mer Ott 06 2010, 21:15:33    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

bretella la tua analisi mi sembra un po' superficiale...
Kleeves fa un discorso storico molto articolato (e per me condivisibile) sulle ragioni che hanno spinto gli USA a servirsi della Sicilia ed in particolare dei padrini mafiosi: sono stati lo strumento per la distribuzione di eroina e cocaina nel resto del mondo.

Ad esempio cito questa frase:
"Il secessionismo settentrionale non è che una reazione alla presa americana sull’Italia, una sua conseguenza. Le rimostranze del Sud, che rinfaccia al Nord di volersi separare solo perché lui è ricco e il Sud è povero, sono fuori luogo."

Kleeves non era un secessionista convinto, ma era un italiano stanco di essere sottomesso agli USA. Infatti auspicava la nascita di un governo nazionale genuino che in quanto tale avrebbe risolto tutti i problemi della Sicilia.

"E ora il dilemma è diventato se lasciare al suo destino – non solo la Sicilia – ma tutta quanta la parte peninsulare del Paese, dalla linea Magra-Rubicone in giù. Il problema dell’Italia sono gli americani in casa. Non ci fossero, e ci fosse così un governo nazionale genuino, dove emergono le forze e gli uomini che fisiologicamente nel Paese devono emergere, ogni cosa sarebbe risolta in sei mesi: tanto occorre, ad un governo che lo voglia, eliminare Mafia e collegati, e quindi sanare il Sud e rimettere tutto il Paese in carreggiata."

_________________
Dante alla porta di Paolo e Francesca
spia chi fa meglio di lui:
lì dietro si racconta un amore normale
ma lui saprà poi renderlo tanto geniale.
(Fabrizio De André)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Anonymous
















MessaggioInviato: Mer Ott 06 2010, 21:34:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

l'articolo in cui Kleeves parlava di questo è qui:



.......conclude l'articolo chiedendosi : era forse meglio perdere subito la Sicilia?

..............
C’è da chiedersi se non fosse stato meglio che a suo tempo il Movimento Separatista
Siciliano avesse avuto successo, e la Sicilia fosse diventata effettivamente il 49° Stato
americano ( precedendo Alaska e Hawaii, fatti Stati nel 1959 ) ; il resto del Paese, senza
Mafia e protetto da un confine sullo Stretto, sarebbe stato meno permeabile alle influenze
dell’occupante, sarebbe stato come Germania e Giappone adesso. Ma gli americani non
furono così sciocchi da accontentare i Separatisti : loro volevano tutto il Paese. E ora il
dilemma è diventato se lasciare al suo destino - non solo la Sicilia - ma tutta quanta la parte
peninsulare del Paese, dalla linea Magra-Rubicone in giù. Il problema dell’Italia sono gli
americani in casa. Non ci fossero, e ci fosse così un governo nazionale genuino, dove
emergono le forze e gli uomini che fisiologicamente nel Paese devono emergere, ogni cosa
sarebbe risolta in sei mesi : tanto occorre, ad un governo che lo voglia, eliminare Mafia e
collegati, e quindi sanare il Sud e rimettere tutto il Paese in carreggiata. Ma ci sono, e il
Paese tutto intero, e cioè configurato così com’è adesso, non riesce a difendersene.
20/02/2001 John Kleeves
..............
Torna in cima
bretella

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 24/10/09 21:58
Messaggi: 533
bretella is offline 






italy
MessaggioInviato: Mer Ott 06 2010, 23:48:25    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

novus ha scritto:
bretella la tua analisi mi sembra un po' superficiale...

non è superficiale semmai è dettata da un mio malessere attuale dovuta alla discussione su nord e sud, periodo unità d'italia. (anche grazie a quello che ho imparato su questo forum)
domani dovrò fare un test sul brigantaggio e so bene che chi correggerà quel test ha le sue precise idee (che poi sono quelle dei testi di scuola).

ma detto questo, avendo origini per metà del profondo nord e per metà del profondo sud, non è certo la sicilia il male d'italia, dato che la mafia spicciola che ho potuto osservare nella mia neppure tanto breve vita, è esattamente la stessa al nord e al sud, cambia solo la vanità del nordico che pensa di essere furbo e non mafioso.
è una semplice questione di termini, per esempio tutte le cose che scrive franceschetti quando parla del suo lavoro e dei vari ostacoli che si trovano. lui la chiama massoneria, io la chiamo mafia.
possiamo intavolare una bella discussione sui due termini ma a me interessa la sostanza e la sostanza è la stessa (magari cambiano i metodi, al sud uccidono il sindaco che si preoccupa per il futuro ed al nord rendono la vita impossibile al consigliere comunale che si permette di non concordare con una gestione nepotista e dunque mafiosa, appariscente e quant'altro di peggio possiate immaginare.
al sud portano al silenzio le persone con la minaccia delle pistole
al nord con il continuo stillicidio di prepotenze, omissioni e maldicenze.
guardare alla sicilia come male d'italia significa ignorare questa realtà e siccome quando vedo le tre lettere USA non vado in visibilio ma nemmeno vedo rosso tralasciando tutto il resto, continuo a pensarla come sopra esposto
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
novus

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 30/01/09 12:14
Messaggi: 369
novus is offline 



Sito web: http://italy.indymedia...


italy
MessaggioInviato: Gio Ott 07 2010, 19:13:47    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

bretella ha scritto:
guardare alla sicilia come male d'italia significa ignorare questa realtà e siccome quando vedo le tre lettere USA non vado in visibilio ma nemmeno vedo rosso tralasciando tutto il resto, continuo a pensarla come sopra esposto

Appunto per questo ho criticato il tuo intervento, perché Kleeves non ha scritto che la Sicilia è il male d'Italia. Lui ha una prospettiva molto più globale: dice che gli USA si sono serviti dei padrini siciliani per far girare la droga in tutto il mondo. E in più finisce l'articolo dicendo che vorrebbe una Sicilia liberata dagli invasori americani, in modo da restiuirle la dignità che appartiene a tutte le regioni italiane.

Se scrivi che Kleeves in quell'articolo esprime rigurgiti secessionisti manchi di rispetto ai suoi studi (che, mi sto accorgendo solo ora, sono forse i migliori in Italia sulla storia politica contemporanea degli USA) e depisti i lettori che sono alla ricerca di informazioni su questo misterioso scrittore.
Magari - azzardando un'ipotesi priva di fondamenti - in altre occasioni Kleeves può aver espresso idee favorevoli al secessionismo politico in stile lega nord, ma di certo non lo si può dire per questo articolo.

Ad ogni modo, mi auguro che il tuo test sia andato bene... Smile

_________________
Dante alla porta di Paolo e Francesca
spia chi fa meglio di lui:
lì dietro si racconta un amore normale
ma lui saprà poi renderlo tanto geniale.
(Fabrizio De André)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
bretella

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 24/10/09 21:58
Messaggi: 533
bretella is offline 






italy
MessaggioInviato: Ven Ott 08 2010, 01:35:34    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ne riparleremo con più calma, non stasera ^_^
test pessimo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> delitti recenti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008