Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Appello importante per la libertà del WEB
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie varie. Giornali, altri blog, siti internet, politica
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
G.P.

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 13/03/09 00:21
Messaggi: 52
G.P. is offline 



Sito web: http://www.forzanuovap...


italy
MessaggioInviato: Ven Mag 21 2010, 18:56:47    Oggetto: Important Appello importante per la libertà del WEB
Descrizione:
Rispondi citando

I fatti

18 maggio 2010 - Le testate di vari siti web che fanno cronaca e controinformazione, esprimendo verità e realtà che sui media pubblici televisivi e cartacei sono negati, sono stati più volte associati, (qui
) in un volgare fotomontaggio, a siti di fanatismo delirante, "neonazisti" o "negazionisti", per screditare la seria opera di molti volontari del web che si oppongono a falsità e ingiustizie (e a chi le avvalla con tali manipolazioni audiovisive, ricevendo come compenso centinaia di migliaia di euro annuii), per creare una falsa immagine in chi non conosce la fatica ed il coraggio che necessitano per fornire cronaca, informazione e controinformazione, necessarie per colmare, in uno Stato di Diritto Democratico, lacune gravissime nell'informazione di massa, purtroppo in mano a persuasori che agiscono per potenze straniere, ma pagati con i soldi dei contribuenti italiani.

Bisognerà ricordare a questi signori e signore (ed i nostri legali si stanno muovendo in tal senso), i quali con questa trovata pubblicitaria hanno trovato la gallina dalle uova d'oro (tanto il parlamentare acrobata di turno, in obbligo per essere da loro stato sdoganato dal limbo politico nel quale si trovava, lo trovano sempre per mettere una firma e stanziare fondi) , che l'Italia e il Mondo non sono ancora sotto il loro completo controllo, nonostante si stiano dando un gran da fare in tal senso, e che fare di tutta l'erba un fascio, confondendo
il diavolo e l'acqua santa, non basta a creare quelle condizioni antidemocratiche e liberticide, che in Italia ancora non ci sono.

E ci batteremo affinchè non ci siano neppure per il futuro.

La loro è solo opera di disturbo, perchè sanno bene che neppure a livello internazionale riusciranno a far accettare una legislazione estremamente liberticida come quella che vorrebbero. A parte in Israele ovviamente.



Perché i cittadini italiani devono pagare una ricerca il cui scopo è di difendere l'immagine di una potenza straniera ? (Israele) e di una organizzazione politica straniera (il sionismo)? Non crediamo che vi sia in Israele un'organizzazione che faccia altrettanto nei riguardi dell'Italia, della religione cattolica o di qualche movimento politico italiano "perseguitato".

Inoltre la valutazione di questo fenomeno online viene dato ad un istituto di parte e non certo imparziale.

Su quali principi e parametri poi vengono valutati i siti? Non certo sui i principi della Costituzione Italiana o dei Diritti dell'uomo che difendono la libertà di espressione e di critica.

In periodo di crisi economica, è poi necessario sperperare fondi pubblici, soldi di tasse dagli italiani, alla faccia di tutte le esigenze primarie del paese, per finanziare chi non produce assolutamente nulla, a parte proposte liberticide e antidemocratiche? Con una diversa legge elettorale, dove i candidati al Parlamento li potessero eleggere i cittadini, certe persone non siederebbero nè in Parlamento, nè al Governo, non mangerebbero alle spalle dei cittadini, non si potrebbero permettere di fare politica per Israele, a spese nostre.







L'appello



APPELLO ALLA SOTTOSCRIZIONE PER FORMARE UN COORDINAMENTO, LIBERO E INDIPENDENTE DA TESTATE EDITORIALI, GIORNALISTICHE, POLITICHE,STRUMENTALI ......
PER LA DIFESA DEL DIRITTO D’ESPRESSIONE IN RETE/WEB
E PER COSTITUIRE, DE FACTO, UN SINDACATO DEL WEB CHE CI RAPPRESENTI E DIFENDA DAGLI ATTACCHI LIBERTICIDI IN ATTO
(www.webnostrum.com)

Cari amici e amiche gestori di siti/blog, o intellettuali, professori, professionisti, impegnati culturalmente, professionalmente, idealmente nel campo dell'informazione,

con questa mia vi chiedo gentilmente una semplice cosa:

urgentemente inviatemi una email con le sempli parole "sottoscrivo l'iniziativa di formare un comitato o un coordinamento comunitario di difesa della libertà d'espressione sul web", o replicate semplicemente con un OK a


Creeremo una specie di Sindacato dei Gestori di siti/web/blog (nel rispetto della deontologia, del'etica, della legge).

Alcuni amici hanno già inviato all'indirizzo
la loro adesione e autorizzazione a poter pubblicare le loro firme al link


Ma sinchè le firme non saranno almeno una decina non potremo pubblicare tale link, mettendo nelle condizioni pochi amici coraggiosi e onesti, di esporsi da soli.

Non è messa in discussione la sopravvivenza dei singoli siti web, che così potranno anzi solo acquisire maggior visibilità e forza.

Successivamente potremo inviare un newsletter comunitaria, ognuno tramite i suoi contatti, per raccogliere altre firme all'indirizzo


Avvocati seri e preparati stanno aspettando di poterci rappresentare e difendere da attacchi liberticidi, ma dovremo essere compatti e formare un'unica forza d'opposizione.

Sono insignificanti le personali differenti posizioni ideologiche e/o confessionali, perchè noi tutti e tutto il web siamo sotto attacco da parte di chi vorrebbe imbrigliare e imbavagliare l'informazione libera. Non dividiamoci, restiamo uniti, saremo più forti, realmente non virtualmente.
Usciamo dal virtuale e affrontiamo a viso aperto, mostrando di non essere nè deboli, nè pochi, le persone malvagie che vorrebbero oscurare la verità e le idee.

Sottoscrivete questa email, contiamoci e procediamo con la costituzione di questo organismo, comitato, coordinamento, che possa rappresentare una vera e seria opposizione alle manovre liberticide in atto da parte della solita lobby.

Il video su RaiNews24 era stato rimosso, noi l'abbiamo ripubblicato e reso visibile da tutti a questo link:

Ne abbiamo il diritto, viste le infamie in questo video pubblicate.

Nell'attesa di ricevere le vostre adesioni ufficiali e poter finalmente proseguire vi saluto tutti calorosamente.

(...loro non si fermano e se non trovano un'opposizione compatta spianeranno la libertà d'espressione sul web: ma se in Parlamento vedranno che un'opposizione c'è, magari potremo sperare sulla presa di posizione di qualche parlamentare, chiunque esso sia, in difesa dell'art. 21 della Costituzione.)



Questa la lista dei primi firmatari dell'iniziativa per la creazione di un coordinamento, che possa e sappia affrontare le battaglie a nome di tutti, per il libero web ed il diritto alla libertà d'espressione in rete.

Questo è solo l'inizio: pensate alle garanzie e potenzialità di espressione per tutti, che possono essere offerte da questa comune piattaforma di lavoro.


Maurizio Blondet Giornalista e Direttore di

don Curzio Nitoglia Sacerdote e Direttore di

Fabio De Fina Editore

Antonio Caracciolo Professore Universitario e Direttore del blog

Andrea Carancini Direttore del blog

Angela Lano Giornalista e Direttrice di

Vittorio Caroselli Direttore del blog

Filippo Fortunato Pilato Direttore di

Laura Ullio Direttrice di

Agostino Sanfratello Professore e Scrittore
Siro Mazza Professore e Giornalista
Giovanna Canzano Giornalista per varie testate & editoriali on line
Carlo Mattogno Professore, Storico, Scrittore
Letizia Neri Professoressa di Scienze Sociali
Alessio Margaroli Giurisprudente
Giuseppe Provenzale Professore di Lettere, Storia e Filosofia
Alice Kearney Professoressa di Lingue Straniere e Interprete
Mauro Sgarzi Ingegnere Informatico
Marco Solimena Professore di Diritto
Franco Grassi Libero Pensatore - Messina
... ... ... ... ... ...
Aderisci a questa iniziativa, per il Diritto di Libertà d'Espressione in Rete,

e metti la tua firma (nome, cognome e professione) scrivendo a



o clicca qui sopra

alternativamente, in caso di problemi, a


_________________

parte 2:
materiale utile a inquadrare il caso e la difesa dei siti-web oggetto d'attacco da parte della Commisione presieduta da Fiamma Nirenstein e del CDEC di Stefano Gatti (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea)


A nome e per conto dei firmatari dell'appello che si trova su

è la piattaforma di lavoro comune per creare un Comitatoin Difesa del Diritto di Libera Informazione in Rete


Contributo del prof. Agostino Sanfratello (con piccole aggiunte di Filippo Fortunato Pilato):
Il taglio generale dell'iniziativa mi sembra che potrebbe essere trasversale, ossia abbracciare potenzialmente ogni sponda -- di centro, di destra, di sinistra -- che sia sufficientemente intelligente da capire l'importanza della cosa.
Lo stesso vale anche per l’aspetto confessionale, siano i rappresentanti dei vari siti web o blogs cristiani ortodossi, cattolici, musulmani sunni o sciiti, buddisti, ebrei, induisti o confuciani, essi hanno lo stesso diritto d’espressione garantito costituzionalmente: art. 21 della Costituzione italiana e art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. (aggiunta blu di Filippo Fortunato Pilato)
Se la scelta della trasversalità fosse quella a cui approderete, mi sembra che essa dovrebbe essere enunciata come tale, esplicitamente e pubblicamente.
Per esempio affermando più o meno:

Per questa battaglia, non discriminiamo nessuno e non accettiamo che nessuno esiga da noi che discriminiamo qualcuno: né di destra, né di centro, né di sinistra, né di estrema destra, né di estremo centro, né di estrema sinistra, o di qualsiasi confessione religiosa o filosofica esso sia (aggiunta blu di Filippo Fortunato Pilato)
.
Questa infatti non è una incoerente e improponibile "unione" tra dottrine o opzioni politiche o confessionali (aggiunta blu di Filippo Fortunato Pilato) tra loro contraddittorie.
Così come non è e non deve essere un artificio tattico per la protezione dell'una o dell'altra opzione politica a danno di altre.
E' invece una trincea comune di difesa e di contrattacco per proteggere la possibilità -- contro il Nuovo Ordine Totalitario Mondiale in accelerata gestazione -- di esprimere ogni e qualsiasi opzione politica, purché essa intenda, con lealtà e rettitudine, perseguire secondo giustizia le proprie diverse concezioni sociali e politiche nella prospettiva del bene comune.
Tutto questo, con l'affermazione comune e il rispetto comune, evidentemente, dell'originario, oggettivo e fondante principio metapolitico e metagiuridico che riconosce l'unità e l'universalità dello statuto etico e giuridico del genere umano.
Principio, questo sì, assolutamente discriminante, nel senso che sarebbe inammissibile affermare che una nazione "eletta" possa pretendere a uno statuto etico e giuridico "eccezionale", che la autorizzi dunque a presumere di non essere vincolata agli stessi princìpi etici e giuridici che vincolano gli altri esseri umani, e di conseguenza la legittimi a compiere ogni crimine contro il resto del genere umano.

Senza questo ferreo principio di non-discriminazione (e senza le misure elementari che permettano il rispetto dei criteri minimi di concordia interna) comincerebbe subito la farsa interminabile e paralizzante delle richieste universali di escludere Tizio, oppure Caio, oppure Sempronio, oppure questo e quell'altro ecc.

Come caso particolare di non-discriminazione, non disciminerei realmente nessuno, neppure "Holy War", nei confronti del quale, se manifestasse l'intenzione di entrare nel comitato (e accettasse dunque il principio sopra enunciato, cosa che "Holy War" non credo dovrebbe avere difficoltà a fare), si potrebbe eventualmente procedere a contatti e discussioni perché vengano eventualmente "aggiustate" e "corrette" certe secondarie espressioni o immagini che potrebbero essere fraudolentemente utilizzate da comuni nemici per nuocere a tutti.
Fino ad allora (ossia fino a quando non sarà chiarita la posizione che "Holy War" decide mantenere), mi sembra comunque che non si dovrebbe assolutamente mai prendere pubblicamente le distanze neppure da "Holy War", o da altri non appartenenti al comitato.
Fino ad allora, a chi intendesse indurci ad aprire il discorso su qualcuno non incluso nel comitato, penso sia bene rifiutare inflessibilmente di aprire il discorso, rispondendo invece inflessibilmente:
"Il comitato risponde di sé e i suoi membri rispondono di loro stessi. Se intendete sapere qulcosa su non appartenenti al comitato, chiedete a loro, non a noi".


Agostino Sanfratello
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Ven Mag 21 2010, 18:56:47    Oggetto: Adv



Torna in cima
desperada74

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 02/04/10 08:48
Messaggi: 209
desperada74 is offline 






italy
MessaggioInviato: Sab Mag 22 2010, 02:54:54    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'art. 21 della Costituzione stabilisce che:

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.
In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell'autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all'autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s'intende revocato e privo di ogni effetto.
La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.
Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni.


Art. 19 : Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.
Una definizione della libertà di manifestazione del pensiero è inclusa nel primo comma dell'art. 5 della Costituzione della Repubblica federale di Germania del 1949:

"Ognuno ha diritto di esprimere e diffondere liberamente le sue opinioni con parole, scritti e immagini, e di informarsi senza impedimento da fonti accessibili a tutti. Sono garantite la libertà di stampa e d'informazione mediante la radio e il cinematografo. Non si può stabilire alcuna censura.".
La libertà di espressione è sancita anche dall'art. 10 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali ratificata dall'Italia con l. 4 agosto 1955, n. 848:

1. Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.
2. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati.
La violazione del citato art. 10 della Convenzione europea legittima il cittadino a proporre ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo contro lo Stato Italiano, per ottenere il ristoro dei danni subiti, anche morali, purché siano esauriti tutti i possibili rimedi giurisdizionali interni[1].

i soggetti titolari del diritto sono "tutti", cioè sia cittadini che stranieri, sia come singoli che in forma collettiva, poiché necessaria a dar corpo e voce ai movimenti di opinione concernenti interessi superindividuali[2].
i membri del Parlamento godono di una forma ampliata della libertà in esame; l'art. 68 c. 1 Cost. stabilisce che essi non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse e dei voti dati nell'esercizio delle loro funzioni (istituto dell'insindacabilità).
il diritto include la manifestazione di opinioni in qualunque forma e senza limitazioni, salvo che si pregiudichino dei valori costituzionali.
diritto "negativo": è previsto il diritto a non manifestare pensieri e opinioni contro la propria volontà; i limiti a tale libertà negativa sussistono in caso essi si rendano necessari per garantire l'ordine pubblico.
libertà di informare, o libertà "attiva" di informazione: la dottrina considera garantita dalla Cost. anche la diffusione di informazioni (oltre che del proprio pensiero).
diritto di cronaca: un particolare caso di libertà di informare.
libertà di essere informati, o libertà "passiva" di informazione; non è esplicitata in Costituzione, ma è ravvisabile in diversi testi normativi.
diritto di accesso ai documenti amministrativi: un importante caso del diritto ad essere informati.
per mezzo s'intende non solo il mezzo di espressione, ma anche le modalità di divulgazione del pensiero a un certo numero di destinatari; non è la disponibilità dei mezzi ad essere garantita, bensì la loro libertà di utilizzo.
La libertà di informare e la libertà di essere informati danno luogo al c.d. diritto all'informazione.

La libertà di pensiero è, tra l'altro, considerata come corollario dell'articolo 13 della Costituzione della Repubblica italiana, che prevede l'inviolabilità della libertà personale tanto fisica quanto psichica. Tale libertà è, poi, fondamentale anche nella concezione dell'antico Stato liberale


La giurisprudenza comunitaria ha affermato in più occasioni che la libertà di espressione è una delle condizioni di base per il progresso della società democratica e per lo sviluppo di ciascun individuo. Essa riguarda non solamente le informazioni e le idee accolte come favorevoli o considerate come inoffensive o indifferenti, per le quali non si porrebbe alcuna esigenza di garantirne la tutela, quanto piuttosto quelle che urtano, scioccano, inquietano o offendono una parte qualunque della popolazione, così richiede il pluralismo, la tolleranza, lo spirito di apertura senza il quale non vi è una società democratica. Se si tratta di un uomo politico, che è un personaggio pubblico, i limiti alla protezione della reputazione si estendono ulteriormente, nel senso che il diritto alla tutela della reputazione deve essere ragionevolmente bilanciato con l’utilità della libera discussione delle questioni politiche[3].

Circa le modalità di esternazione del pensiero, anche critico, la Cassazione ha affermato che esso può manifestarsi anche in maniera estemporanea, non essendo necessario che si esprima nelle sedi, ritenute più appropriate, istituzionali o mediatiche, ove si svolgano dibattiti fra i rappresentanti della politica ed i commentatori.

Diversamente, verrebbe indebitamente limitato, se non conculcato, il diritto di manifestazione del pensiero che spetta al comune cittadino[4].

Inoltre, sempre la Cassazione, ha affermato che la critica può esplicarsi in forma tanto più incisiva e penetrante, utilizzando anche espressioni suggestive, quanto più elevata è la posizione pubblica della persona che ne è destinataria[5

_________________
"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci."
Mahatma Gandhi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
desperada74

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 02/04/10 08:48
Messaggi: 209
desperada74 is offline 






italy
MessaggioInviato: Sab Mag 22 2010, 03:29:51    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

caro Gp prima di essere fraintesa....
ho inserito gli articoli della costituzione italiana per la libertà d'informazione, solo perchè prima che "legalmente", riescano a limitare tale libertà, dovrebbero modificare alcuni articoli della stessa.
non aderisco assolutamente alla vostra petizione per i motivi che elencherò:

Forza nuova o sarebbe meglio chiamarla nazi/fascismo va contro i miei principi morali ,etici e ideologici.
i personaggi che ruotano attorno ad essa tra cui Calvi, che sappiamo tutti a quale ramo della famiglia appartiene.
sul sito web ufficiale di FN decantate tanto la lotta alle sette segrete e massoneria, poi alcuni membri sono storicamente massoni.
un odio viscerale contro il popolo ebreo, che si commenta da se.....
un famoso vs leader (ex) naziskin.....
alleanze con partiti i cui membri sono stati legati a logge deviate (esempio ex P 2)
incitazione alla violenza........
persecuzione degli omossessuali.................
abrogazione della legge sull'aborto...
questa si chiama dittatura e violazione di ogni tipo di libertà.
lotta alla mafia, va bene, ma nel caso di Fn significherebbe passare dall'oppressione mafiosa a quella nazi/fascista....
rispetto le tue idee, perchè fa parte della libertà di ogni individuo, ma non le condivido.
a me sembra che ci siano contraddizioni gravissime.
libertà ha un senso unico e assoluto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

_________________
"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci."
Mahatma Gandhi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
G.P.

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 13/03/09 00:21
Messaggi: 52
G.P. is offline 



Sito web: http://www.forzanuovap...


italy
MessaggioInviato: Mar Mag 25 2010, 00:10:09    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

desperada, permettimi alcune domandine:

1) chi sarebbe questo Calvi di cui parli?
2) quali massoni farebbero parte di FN?
3)potresti citarmi i passi da cui si evincerebbe l' "odio viscerale contro il popolo ebreo" ?
4) quali sarebbero i partiti alleati con FN?
5) se FN fosse, come dici, "nazifascista" non pensi che sarebbe già da un pezzo fuorilegge?
6) essere un ex naziskin pensi sia una colpa?


Infine una precisazione: l'iniziativa non è affatto promossa da FN; anzi, tra i firmatari c'è pure gente di sinistra.


Saluti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
desperada74

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 02/04/10 08:48
Messaggi: 209
desperada74 is offline 






italy
MessaggioInviato: Mar Mag 25 2010, 01:17:13    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando







forza nuova gay pride




sono infinite le notizie.....
devo continuare?

ribadisco rispetto le idee e il pensiero di tutti, ma ciò non significa che condivido!!!!!!!!
è inutile aprire una polemica .....
sono stata chiara nel post precedente, non simpatizzo per Fn , anzi .....
quindi mi sembra perfettamente inutile continuare sull'argomento, ho esposto chiaramente il mio pensiero, continuare significherebbe soltanto fomentare polemiche e astio a parer mio inutile.............
ho espresso il mio pensiero........
abbiamo idee differenti quindi che senso avrebbe andare oltre?

Surprised Surprised Surprised Surprised Surprised

_________________
"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci."
Mahatma Gandhi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous
















MessaggioInviato: Mar Mag 25 2010, 16:22:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

desperada74 ha scritto:
http://www.tmcrew.org/mw4k/antifa/fiore.htm





forza nuova gay pride




sono infinite le notizie.....
devo continuare?

ribadisco rispetto le idee e il pensiero di tutti, ma ciò non significa che condivido!!!!!!!!
è inutile aprire una polemica .....
sono stata chiara nel post precedente, non simpatizzo per Fn , anzi .....
quindi mi sembra perfettamente inutile continuare sull'argomento, ho esposto chiaramente il mio pensiero, continuare significherebbe soltanto fomentare polemiche e astio a parer mio inutile.............
ho espresso il mio pensiero........
abbiamo idee differenti quindi che senso avrebbe andare oltre?

Surprised Surprised Surprised Surprised Surprised



quoto desperada per la questione di ideologia, anch io sono contro nazismo, razismo e altri simili. Ma purtroppo ho sempre visto che i nazisti parlano senza problemi indisturbati sulla rete, sopratutto sul youtube ormai da anni, mentre se qualche persona per bene mette un video a sfavore di governo, politici, sistema, elite, esperimenti segreti militari ai danni di umanità ecc. viene taglkiato fuori subito, entro 24 ore senza alcuna spiegazione. Perciò direi che la censura occulta già eisteva, forse ora vogliono solo ufficializzare e farla più severa...
Però è anche vero che con la nuova legge bavaglio con la scusa di antisionismo vorranno far tacere anche quelli che denunciano crimini di guerra delle forze armate israeliani...la nuova ddl farà di questo paese la Cina dell'europa purtroppo. Ho dato un occhiata al etsto del ddl, è una cosa assolutamente incredibile...forse stiamo facendo i nostri ultimi post prima che diventi la legge quella robaccia. I blog, forum come questo sicuramenre saranno banditi e non si potrà registrare il blog all estero per campare a questa legge, perchè i blog stranieri che non rispondono ai criteri di questa legge saranno semplciemente oscurati. Se vi dico che si parla addirittura di reclusione da 1 a 5 anni solo per aver espresso un opinione sulla rete...una punzione molto più severa che non è previtsa neanche per mafiosi recidivi e spacciatori...forse dovremmo già cominciare a salutarci...per me è stato un piacere frequentare questo forum e ci sarò finchè potrà esistere...un caro saluto a tutti...nel dubbio.
Torna in cima
G.P.

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 13/03/09 00:21
Messaggi: 52
G.P. is offline 



Sito web: http://www.forzanuovap...


italy
MessaggioInviato: Mar Mag 25 2010, 17:37:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

desperada74 ha scritto:
http://www.tmcrew.org/mw4k/antifa/fiore.htm





forza nuova gay pride




sono infinite le notizie.....
devo continuare?

ribadisco rispetto le idee e il pensiero di tutti, ma ciò non significa che condivido!!!!!!!!
è inutile aprire una polemica .....
sono stata chiara nel post precedente, non simpatizzo per Fn , anzi .....
quindi mi sembra perfettamente inutile continuare sull'argomento, ho esposto chiaramente il mio pensiero, continuare significherebbe soltanto fomentare polemiche e astio a parer mio inutile.............
ho espresso il mio pensiero........
abbiamo idee differenti quindi che senso avrebbe andare oltre?

Surprised Surprised Surprised Surprised Surprised





Domandare è lecito, rispondere è cortesia... e desperada non risponde a nessuna delle domande, alcune delle quali sono davvero frutto di una sfrenata immaginazione.

Non capire che la manovra Nirenstein riguarda tutte le voci libere, invece, che cos'è?
Raffaele ha capito.

Ribadisco, tra l'altro, che FN come movimento politico (fermo restando che le affermazioni di desperada siano una miscellanea di falsità, per altro già in gran parte confutate in altra sezione di questo blog) non è coinvolta in questo appello.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
G.P.

Apprendista
Apprendista


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 13/03/09 00:21
Messaggi: 52
G.P. is offline 



Sito web: http://www.forzanuovap...


italy
MessaggioInviato: Mer Mag 26 2010, 00:27:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un importante contributo per comprendere i reali termini della questione





LIBERTA' DI INFORMAZIONE E STAMPA A RISCHIO



SVELATI INTERESSI E SCORRETTEZZE

AL FINE DI SOPPRIMERLE

300 mila euro al CDEC (Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea)


I fondi stanziati con una legge mai discussa in aula,

le scorrettezze deontologiche, le falsità.



Ecco perche Stefano Gatti (CDEC) e' cosi' attivo (vedi link) per far chiudere i siti web sgraditi alla israel-lobby italiana: per giustficare, col suo progetto di ricerca su internet da quattro soldi, l'ncameramento, da parte dell'associazione di cui fa parte, di ben 300mila euro annui per ricerche su internet. Avete letto bene, 300mila euro annui, soldi che pochi di noi avranno mai la possibilità di vedere tutti insieme nella loro vita di decenni di duro lavoro



Ecco come i politici della nostra repubblica sperperano i soldi dei cittadini: per finanziare la propaganda della israel-lobby !


In altre parole per pagare le "pallottole" che ci vengono sparate addosso (per ora solo virtualmente).


300 mila euro all'anno buttati via per finanziare chi vorrebbe tappare la bocca a chi dice la verita' sui crimini israeliani e sui progetti di guerra globale che causeranno morti e catastrofi immani.



Altro che ricerca storica di rilevanza sociale...come ci vorrebbe far credere la rivista Shalom...(aprile 2010)

Sono queste le cose che questi signori/e non vorrebbero che vi dicessimo, ed e' percio' che in atto una campagna contro la liberta' di espressione e per oscurare i siti-web scomodi.



Pero' noi ci domandiamo: in periodo di crisi economica, era necessariosperperare tutti questi fondi pubblici, soldi di tasse pagate dai lavoratori italiani, alla faccia di tutte le esigenze primarie del paese, per finanziare chi non produce assolutamente nulla, a parte proposte liberticide e antidemocratiche?



Perche' 300mila euro annui per cercare di soffocare agenzie di informazione internazionali di free-lancers (assolutamente gratuite per i contribuenti) ci sembrano eccessive e fuori luogo, proprio mentre in controtendenza ci si traccia le vesti contro gli "stati canaglia" che soffocherebbero la liberta' d'informazione.



Ci fa poi ridere (ridere è ancora lecito: si può, e non è antisemita) quanto dichiarato da Stefania Consenti, editorialista del Quotidiano.net de ilSole24ore, che ci vorrebbe far credere che le ricerche del CDEC sono finanziate anche con i proventi dell’8 per mille all’Ucei, Unione delle Comunità ebraiche italiane, quando sulle pagine della rivista ebraica italiana per eccellenza (Shalom aprile 2010) è invece pubblicato con enfasi (chi si loda si imbroda) quel piccolo particolare dei 300mila euro annui.

Almeno si coordinino prima di spararle.



Chiediamo anche noi una interrogazione parlamentare in tal senso, dopo aver appreso, oltretutto, che tali fondi sono stati stanziati a fronte di una " legge che non è neanche stata discussa in aula, ma approvata in sede di commissione legislativa e di ciò ne ha sicuramente merito anche il presidente della camera fini".(shalom, aprile 2010)

Forse è per questi privilegi che non vuole lasciare la Presidenza della Camera, nonostante balletti e piroette politiche?

Semplice domanda a fronte di un lecito dubbio.



Intanto la sig.ra Nirenstein continua il suo accanimento, che rasenta la diffamazione mentre sicuramente incita all'odio, rilasciando dichiarazioni a diversi giornali (ilsole24ore-parte1 - ilsole24ore-parte2) e facendo associazioni di idee ed enti che non hanno nulla a che vedere tra loro.



Perche' confondere, come e' stato fatto sia nelle dichiarazioni date in commissione parlamentare (scolta tutto l'audio), che sui quotidiani nazionali (di cui al link sopra citato: ilsole24ore-parte1), il sito dell'agenzia on-line infopal.it, oppure effedieffe.com, ma anche il nostro terrasantalibera.org, (che svolgono un'azione di informazione giornalistica e culturale, oltre che di controinformazione alle false o parziali notizie rese sulla disgraziata situazione della terrasanta da quando e' stata invasa da fanatici coloni stranieri razzisti e suprematisti), con altri siti web le cui scelte editoriali sono completamente diverse e non accomunabili ai sopra citati siti web, e' cercare di forzare un giudizio, per creare una falsa corrente d'opinione, fare di tutta l'erba un fascio, e giungere a conclusioni estreme per invocare una dittatura del pensiero e togliere anche al web la possibilita' di far circolare notizie e immagini che rappresentano la verita' e non solo la propaganda, a cui siamo abituati

(per esempio, dal Pagliara, che ci mostra sempre e solo gli sconquassati razzi/petardi qassam ficcati nell'asfalto ma mai gli attacchi con bombe vere israeliane che lasciano decine e centinaia, se non migliaia come a Gaza, di morti sul terreno).



Sempre la Nirenstein si lamenta delle calunnie riguardanti gli "ebrei impegnati in un racket internazionale del traffico di organi" (ilsole24ore-parte1).

Donna Nirenstein si vada a vedere i filmati che sono liberamente disponibili su Youtube, girati da networks televisivi americani, non iraniani, dove si mostrano gli arresti di decine di rabbini e membri della comunita' ebraica accusati di traffico internazionale d'organi, o il filmato di un altro network americano che mostra il presidente dell'ADL (anti defamation laegue of b'nai b'rith: potente loggia massonica internazionale ebraica riservata solo ad israeliti) canadese denunciato per ***** ****-pornografia. Solo per citare alcune delle notizie che a volte all’estero si possono avere e in Italia no.



Queste, cara Nirenstein, non sono calunnie, ma la verita’, quella che voi vorreste vedere repressa per lasciare spazio ad un’informazione viziata e deviata solo e sempre a favore di una parte.

Possiamo capire che Fiamma Nirenstein con passaporto israeliano, si senta piu’ israeliana che italiana, ma allora perche’ non se ne va a vivere a Tel Aviv?

Qui, cara Fiamma, siamo ancora in Italia: ma neppure in America sarebbe possibile una repressione della stampa come lei vorrebbe, e la prova e’ che i siti piu’ numerosamente critici verso Israele e la Israel Lobby sono proprio quelli americani.

Il libro “la Israel Lobby”, edito dalla Mondadori di Berlusconi, non da una casa editrice nazista, è stato scritto da due autori americani, non italiani, arabi, iraniani o palestinesi.

Che facciamo? Chiediamo di oscurare anche la Mondadori quale covo di pericolosi antisemiti?
E mentre ci siamo chiediamo di far chiudere anche YouTube, Google, Yahoo?

Tanto per essere sicuri.


E quali sarebbero le persecuzioni e violenze di cui sarebbero vittime gli ebrei italiani: poche scritte con la bomboletta spray di qualche fanatico da stadio bastano per spacciarsi come martiri?
Ma per favore, siamo seri. Se per ogni scritta sui muri dovessimo chiedere la legge marziale e la censura allora dovremmo tornare a comunicare con i piccioni viaggiatori.


In conclusione, ci pare che la sig.ra Nirenstein, presa da un eccesso irrefrenabile di quell’intolleranza che è propria della sua educazione e del suo carattere, stia esagerando veramente, e siamo sicuri che all’interno del suo Partito, quello della Libertà, almeno teoricamente, ci siano ancora uomini che della Libertà hanno una concezione sicuramente più elevata e nobile della sua, che sanno rispondere e controbattere, a chi abbia posizioni diverse dalle loro, con la dialettica e la forza della ragione, e non come fa lei, infrangendo la regola deontologica della continenza formale ed usando invece la forza per imporre la sua propria ed esclusiva ragione.



In quanto poi a democrazia e liberta’, crediamo che questa signora, ed il suo seguito di cortigiani, abbia ancora molto da imparare, se l’unico modo che riesce a concepire per controbattere gli scritti ed i pensieri altrui e’ solo quello di impedire ad altri di esprimersi liberamente, infrangendo palesemente le più elementari e basilari regole della costituzione democratica universale e del buon senso.

L’Italia e l’Europa, cara Fiamma, nonostante tutto il gran da fare che vi date per esercitare pressioni a tutti i livelli, non sono Israele.

Grazie a Dio, non ancora.



E noi, insieme a tutti gli uomini e donne amanti della giustizia e della libertà, ci batteremo, ognuno nel suo campo e a seconda del proprio stato, sinchè avremo fiato in corpo, affinchè ciò non accada mai.



Tutta la Redazione di TerraSantaLibera.org
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Notizie varie. Giornali, altri blog, siti internet, politica Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008