Indice del forum

Poteri occulti

Sito per discutere di misteri italiani, massonerie, mafie, e altro.

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

QUARTA VIA
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecniche di miglioramento personale e collettivo
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Lun Ago 29 2011, 20:11:14    Oggetto:  QUARTA VIA
Descrizione:
Rispondi citando

Sò che nn è facile trovare qualcuno ma tentar nn nuoce:

C'è qualcuno molto esperto di quarta via nel forum? (anche di passaggio) perchè avrei bisogno di un informazione.

ps. astenersi perditempo Mr. Green

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Ago 29 2011, 20:11:14    Oggetto: Adv





Torna in cima
Stefania Nicoletti

Esperto
Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 19/01/09 18:11
Messaggi: 2016
Stefania Nicoletti is offline 



Sito web: http://paolofrancesche...


italy
MessaggioInviato: Lun Ago 29 2011, 21:12:32    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ciao Anubi. Premetto che anch'io sono interessata a Gurdjieff e alla Quarta Via (come si evince anche dalla mia firma Smile).
Sul blog c'è un lettore che nei commenti parla spesso di Gurdjieff e Ouspensky e che consiglia la lettura dei loro libri. Mi è sembrato abbastanza esperto.
Si è firmato con vari nick: l'ultimo che ha usato è "tengri". Però non credo che sia iscritto al forum...
Se vai a vedere gli ultimi articoli del blog (non mi ricordo esattamente in quale post), a un certo punto aveva lasciato una sua mail per contattarlo.
Comunque, se tengri mi sta leggendo, sarebbe bello che si iscrivesse al forum Smile

_________________
L'uomo può nascere, ma per nascere deve prima morire, e per morire deve prima svegliarsi.
- G.I. Gurdjieff -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Lun Ago 29 2011, 21:38:44    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Stefania Nicoletti ha scritto:
Ciao Anubi. Premetto che anch'io sono interessata a Gurdjieff e alla Quarta Via (come si evince anche dalla mia firma Smile).
Sul blog c'è un lettore che nei commenti parla spesso di Gurdjieff e Ouspensky e che consiglia la lettura dei loro libri. Mi è sembrato abbastanza esperto.
Si è firmato con vari nick: l'ultimo che ha usato è "tengri". Però non credo che sia iscritto al forum...
Se vai a vedere gli ultimi articoli del blog (non mi ricordo esattamente in quale post), a un certo punto aveva lasciato una sua mail per contattarlo.
Comunque, se tengri mi sta leggendo, sarebbe bello che si iscrivesse al forum Smile

Grazie Stefania per la dritta.
Domani mi spulcio il forum e cerco l'e-mail del tipo
Se riesco a contattarlo gli chiedo le info di cui ho bisogno.

Ciao ...ci si sente.

ed ancora tnx

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
dettagli236

Nuovo
Nuovo


Iscritti



Registrato: 17/05/12 15:52
Messaggi: 2
dettagli236 is offline 






italy
MessaggioInviato: Gio Mag 17 2012, 16:31:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Cosa intendi per "Esperto di Quarta Via"?
per un certo tipo di nozioni sulla Quarta Via 'basta' leggere
i libri di riferimento:
- Frammenti di un insegnamento sconosciuto
- la Quarta Via
In questi libri potrai facilmente renderti conto che la Quarta Via non è un insieme di nozioni di cui si può essere esperti o meno, ma un Sistema che si può applicare
solo all'interno di Scuole e dietro la guida di un Maestro. Ogni idea che venga presa ed isolata dal resto, e portata fuori da una condizione di Scuola, non ha alcuna utilità
né più alcun legame con il Sistema originario, può solo generare immaginazione e falsi risultati.
Questo Ouspensky lo scrive chiaramente per metterci in guardia dai sedicenti "Esperti di Quarta Via".
Spero di esserti stato in qualche modo utile.
D.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Ven Mag 18 2012, 19:42:55    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

dettagli236 ha scritto:
Cosa intendi per "Esperto di Quarta Via"?
per un certo tipo di nozioni sulla Quarta Via 'basta' leggere
i libri di riferimento:
- Frammenti di un insegnamento sconosciuto
- la Quarta Via
In questi libri potrai facilmente renderti conto che la Quarta Via non è un insieme di nozioni di cui si può essere esperti o meno, ma un Sistema che si può applicare
solo all'interno di Scuole e dietro la guida di un Maestro. Ogni idea che venga presa ed isolata dal resto, e portata fuori da una condizione di Scuola, non ha alcuna utilità
né più alcun legame con il Sistema originario, può solo generare immaginazione e falsi risultati.
Questo Ouspensky lo scrive chiaramente per metterci in guardia dai sedicenti "Esperti di Quarta Via".
Spero di esserti stato in qualche modo utile.
D.

Hai ragione dettagli236.
Mi sono espresso male ....intendevo qualcuno che è interessato e che sappia ciò di cui sto parlando e che abbia letto ed approfondito "l'argomento".
Comunque,in riferimento al primo post,ho poi risolto ed ho trovato l'info che mi serviva.

Thanks dettagli.

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Sab Mag 19 2012, 03:46:55    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

tenere presente, però, che a la Tradizione tramandata da Ouspensky non è proprio quella di Gurdjeff. Tra i due ci sono stati molti contrasti e sembrerebbe che lo stesso Gurdjeff abbia allontanato il suo allievo, il quale, essendo uno studioso scientifico e cartesiano, ha "intellettualizzato" di molto il lavoro su se stessi.

Ergo, per citare Pessoa, "manca sempre qualcosa" che non da la giusta prospettiva.

Anubi, cosa ti serve sapere? ho letto diversi suoi libri, ma non so se posso esserti utile. Anzi, magari è l'occasione per approfondire l'argomento.
Saluti

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Sab Mag 19 2012, 17:53:38    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mantenos ha scritto:

tenere presente, però, che a la Tradizione tramandata da Ouspensky non è proprio quella di Gurdjeff. Tra i due ci sono stati molti contrasti e sembrerebbe che lo stesso Gurdjeff abbia allontanato il suo allievo, il quale, essendo uno studioso scientifico e cartesiano, ha "intellettualizzato" di molto il lavoro su se stessi.
Ergo, per citare Pessoa, "manca sempre qualcosa" che non da la giusta prospettiva.


Esatto è proprio come dici Mantenos
Comunque non biasimo Ouspensky e se non fosse stato per lui credo che neanche quel minimo sarebbe passato.
Diciamocelo: Gurdjieff era un tipo un pò tosto ed altri allievi tipo,Maurice Nicoll,MadameSalzmann,Orage,Bennett,ecc..non hanno "passato"quanto ha fatto Ouspensky.
Tocca ad ogniuno di noi (chi interessato) prendere questi "frammenti" lasciati e farci qualcosa.
Io ne sono soddisfatto tuttavia.

Mantenos ha scritto:

Anubi, cosa ti serve sapere? ho letto diversi suoi libri, ma non so se posso esserti utile. Anzi, magari è l'occasione per approfondire l'argomento.
Saluti


Ti ringrazio di cuore.....come avevo detto su ho risolto già,niente di che.

Ma tengo presente; dato che è un lavoro sempre in divenire.

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Valens

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 26/01/09 19:11
Messaggi: 198
Valens is offline 

Interessi: legali 1%
Impiego: camise, calseti, nissioli e sugamani, basta che no li gabia da stirar



italy
MessaggioInviato: Dom Mag 20 2012, 12:23:42    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie Mantenos.
Anche io ho acquistato e letto i libri di Ouspensky.
In verità Gurdjeff ha scritto pochi libri (anche se, provando a leggere "i racconti di belzebù a suo nipote" non si può dire che abbia scritto poco!).
Io sono una persona animica, e per comprendere Gurdjeff, ho soprattutto amato il suo libro "incontri con uomini straordinari".
Da qui è nata la mia curiosità sulla cultura armena. Informarmi su questo straordinario popolo mi ha aiutato tantissimo.
Non puoi capire nel profondo il pensiero di una persona, se non ne conosci l'ambiente da cui proviene.
Gurdjeff ebbe la fortuna di essere "istruito" da persone speciali, ma ciò che ha sviluppato è frutto delle combinazioni di quanto ha appreso con quanto lui sapeva animicamente percepire.
Proprio mentre mi imbattevo nel "pensiero Gurdjeff" mi capitò tra le mani il libro di Antonia Arslan "la masseria delle allodole", che racconta del genocidio armeno.
La lettura di questo libro mi ha fatto percepire nuove prospettive, grazie alle quali ho imparato a rivedere con occhi diversi alcuni punti di vista che aveva Gurdjeff.
Invece, la lettura de "i racconti di belzebù a suo nipote" mi ha fatto comprendere l'importanza della "disgregazione dell'ego", e il bisogno di "resettare" il nostro io per trovare la nostra essenza.
Sono convinta che il mio modo di "studiare" sia decisamente insolito e forse illogico, ma il fine giustifica i mezzi, no? Wink
Belle le ultime parole di Anubi ..."è un lavoro sempre in divenire"...
Grazie Smile

_________________
io sono te,
tu sei me,
egli è nostro, tutti e due siamo suoi.
Che tutto sia
per il nostro prossimo
Georges I. Gurdjieff
_°_°_°_°_°_°_°_°_
I GA IGA I GAI
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
siria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 20/03/11 01:18
Messaggi: 188
siria is offline 






france
MessaggioInviato: Ven Mag 25 2012, 23:46:48    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anche io sto approfondendo l'argomento,
però c'è qualcosa che lascia perplessi.

Si trovano concetti, ammesso che li abbia ben compresi, che si prestano ad interpretazioni "strane".
- il concetto di uno e tutti in uno
- il male e il bene non esisterebbero
- tutto quello che accade ha scopo di indirizzarti e purificarti e quindi anche il male avrebbe la sua funzione

Ma secondo quei principi una vittima dovrebbe voler bene al suo carneficie perchè sarebbe una sua stessa emanazione (fa parte dell'uno) e ha lo scopo di farlo evolvere. Alla fine sono forse gli stessi principi che sottintende il "porgi l'altra guancia", però qualcosa non torna, questi principi possono essere interpretati per giustificare crimini efferati e sono gli stessi principi che fanno dormire sonni tranquilli alla banda di criminali che commette i crimini.

Come quelli che sostengono che questo periodo sarà di passaggio per un mondo migliore e le vittime, tutto sommato, sono loro responsabili di esserlo e non il carneficie. E tanto l'anima è immortale e quindi... tutto serve per evolvere.
Alla fine i criminali potrebbero sentirsi degli eroi incompresi che stimolano l'evoluzione... nebbia
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Sab Mag 26 2012, 14:21:11    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

siria ha scritto:
Anche io sto approfondendo l'argomento,
però c'è qualcosa che lascia perplessi.

Si trovano concetti, ammesso che li abbia ben compresi, che si prestano ad interpretazioni "strane".
- il concetto di uno e tutti in uno
- il male e il bene non esisterebbero
- tutto quello che accade ha scopo di indirizzarti e purificarti e quindi anche il male avrebbe la sua funzione

Ma secondo quei principi una vittima dovrebbe voler bene al suo carneficie perchè sarebbe una sua stessa emanazione (fa parte dell'uno) e ha lo scopo di farlo evolvere. Alla fine sono forse gli stessi principi che sottintende il "porgi l'altra guancia", però qualcosa non torna, questi principi possono essere interpretati per giustificare crimini efferati e sono gli stessi principi che fanno dormire sonni tranquilli alla banda di criminali che commette i crimini.

Come quelli che sostengono che questo periodo sarà di passaggio per un mondo migliore e le vittime, tutto sommato, sono loro responsabili di esserlo e non il carneficie. E tanto l'anima è immortale e quindi... tutto serve per evolvere.
Alla fine i criminali potrebbero sentirsi degli eroi incompresi che stimolano l'evoluzione... nebbia

Siria non sò dove hai preso queste info,ma ti assicuro che sei fuori strada.
Concetti come tutto e uno,bene male che non esistono,reincarnazioni,..... non fanno parte del sistema di Gurdjieff o se vogliamo chiamarla quarta via.

Se proprio vuoi prendere info devi leggerti Frammenti di un insegnamento sconosciuto di Ouspensky;anche se questo suo allievo,come dicevamo con Mantenos,ha i suoi limiti e la sua visione e più scientifica ecc... è quello che si avvicina di più a questo Sistema.
Oppure se troppo ostico c'è Il ricordo di Sè di E. Burton
In realtà dell'eredità di Gurdjieff esiste ben poco,semmai ci sono dei frammenti che possono essere usati;tutto il resto è solo speculazione interpetrazione o pseudoesoterismo.

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Sab Mag 26 2012, 18:28:06    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Gurdjeff affermava: tutto quello che c'è da sapere è nell'osservazione della macchina umana. da qui si capiscono moltissime cose. Non esistono esperienze o percorsi spirituali. esiste la vita pratica e concreta. e il modo in cui mi relaziono con me stesso. ma a differenza della psicologia, Gurdjeff sottoindente, anche se non esplicitamente, una sorta di "Anima".

Aggiungo: non esiste bene o male. Esiste solo il livello di coscienza. La parola "Livello" tuttavia può incudere una reazione emotiva per il fatto di riferirsi da una organizzazione gerarchica dell'universo, ma non è propriamente così... (gerarchico non significa piramidale).

una mosca che continua a sbattere contro la finestra ha una visione ristretta della realtà (potrebbe uscire dalla porta aperta). E un cinghiale non conosce, per quello che sappiamo, il Sistema Solare. Questo non è male e ne bene. semplicemtente avviene.
Il livello di coscienza quindi...

Le cose non avvengono per sadismo o masochismo. Tutto accade, come ricorda anche l'esoterico Battiato nei suoi testi. e nell'accadimento che uno deve comprendere l'automatismo della matrice e del corpo... PRENDERE COSCIENZA.

(la visione di male come lezione, appartiene al Karma vedico/budhista che secondo me è decisamente superabile e superata - vedi anche quello che avviene con i neutrini, i bosoni etc dove il concetto di vita passata è assolutamente simbolico per quanto confutabile).

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
siria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 20/03/11 01:18
Messaggi: 188
siria is offline 






france
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 09:00:02    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

@Anubi, eppure Mantenos, scrive:
Citazione:
Gurdjeff affermava: tutto quello che c'è da sapere è nell'osservazione della macchina umana

e va bene, questo ci sta, è vero che siamo comandati dall'istinto animale ecc.
ma poi dice
Citazione:
non esiste bene o male. Esiste solo il livello di coscienza

quindi come vedi questo concetto viene diffuso come proprio di Gurdjeff.
Ci si può leggere un collegamento con il detto "non tutti i mali vengono per nuocere". Ok, ci può stare.
Ma si capisce che il pericolo è che questo concetto può anche essere interpretato per giustificare crimini, come in effetti accade. Monti, ad esempio, sembra convinto di fare del bene all'umanità, pur utilizzando il male (prelievo fiscale inaudito, ecc.) (infatti male e bene non esistono... è solo uno stato di coscienza).

Ora, io non so se quello che viene diffuso è davvero farina del sacco di Gurdjeff. Fatto sta che il principio in voga al momento, e non solo da Gurdjeff e derivati, ma anche da tutta la new age e assimilati, è: male/bene non esistono.
Io trovo che sia un concetto di fatto molto pericoloso anche se filosoficamente potrebbe essere accettabile, può essere la base per giustificare ogni crimine e colpevolizzare le vittime. C'è qualcosa che non torna e mi ricorda l'intento mimetico del male, che si dice voglia proprio convincere della sua non esistenza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anubi

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/06/09 23:44
Messaggi: 621
Anubi is offline 






NULL
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 13:56:01    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

siria ha scritto:
@Anubi, eppure Mantenos, scrive:
Citazione:
Gurdjeff affermava: tutto quello che c'è da sapere è nell'osservazione della macchina umana

e va bene, questo ci sta, è vero che siamo comandati dall'istinto animale ecc.
ma poi dice
Citazione:
non esiste bene o male. Esiste solo il livello di coscienza

quindi come vedi questo concetto viene diffuso come proprio di Gurdjeff.
Ci si può leggere un collegamento con il detto "non tutti i mali vengono per nuocere". Ok, ci può stare.
Ma si capisce che il pericolo è che questo concetto può anche essere interpretato per giustificare crimini, come in effetti accade. Monti, ad esempio, sembra convinto di fare del bene all'umanità, pur utilizzando il male (prelievo fiscale inaudito, ecc.) (infatti male e bene non esistono... è solo uno stato di coscienza).

Ora, io non so se quello che viene diffuso è davvero farina del sacco di Gurdjeff. Fatto sta che il principio in voga al momento, e non solo da Gurdjeff e derivati, ma anche da tutta la new age e assimilati, è: male/bene non esistono.
Io trovo che sia un concetto di fatto molto pericoloso anche se filosoficamente potrebbe essere accettabile, può essere la base per giustificare ogni crimine e colpevolizzare le vittime. C'è qualcosa che non torna e mi ricorda l'intento mimetico del male, che si dice voglia proprio convincere della sua non esistenza.


Il coltello in sè non è bene ne male è la coscienza o meno applicata a questo strumento che determina la funzione dello stesso.In sè è neutro.

Nella situazione in cui l'umanoide è messo,dove sta la coscienza?

Corollario:
Ci sono persone talmente tranquille che il giorno dopo leggi sul giornale che hanno ammazzato la moglie con il coltello.
CHI era tranquillo?

ps.
potenzialmente ogniuno è un candidato manciuriano Very Happy qui sta il "Lavoro" di cui parla Gurdjeff
Davvero ci conosciamo? --------->conosci te stesso (oracolo di Delfi)

_________________
Le cose intorno a noi nascondono una realtà più profonda dove il tempo e lo spazio abituali perdono senso


Ultima modifica di Anubi il Dom Mag 27 2012, 16:54:25, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mantenos

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti



Registrato: 29/03/10 01:19
Messaggi: 904
Mantenos is offline 






italy
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 15:27:30    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
Ma si capisce che il pericolo è che questo concetto può anche essere interpretato per giustificare crimini, come in effetti accade. Monti, ad esempio, sembra convinto di fare del bene all'umanità, pur utilizzando il male (prelievo fiscale inaudito, ecc.) (infatti male e bene non esistono... è solo uno stato di coscienza).


Secondo lo studio di Gurdjeff, quello che fa Monti o Berlusconi non conta. le cose avvengono. Per l'islam è immorale una cosa; per l'ebraismo un altra. la morale non esiste. e non esiste il bene o il male. ma non perchè non esistono, ma perche tutto quello che conta davvero è capire chi sono. e per farlo bisognerebbe capire il livello di condizionamento in cui siamo capitati ovvero Monti, Berlusconi e tutti i Filistei sono parte di un sistema che condiziona e non permette la presa di coscienza. Sono i mercanti del templio che devono essere cacciati. Ma non in una guerra. Ma in un lavoro interiore.

Gurdjeff è un esoterico. In questo senso non c'è spazio per una critica marxista delle ingiustizie del sistema e della società poichè in questa prospettiva si viene fagocitati in un altro tipo di lavoro.

Diceva Gurdjeff: niente è piu scomodo che occupare due sedie.


Ergo: è una questione di scelta. E la scelta avviene in base alla nozione di se e dell'universo. ovvero della coscienza.

_________________
Su facebook Mantenos Flowers: la comunicazione diretta è più utile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
siria

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 20/03/11 01:18
Messaggi: 188
siria is offline 






france
MessaggioInviato: Dom Mag 27 2012, 18:32:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Appunto, quindi avevo ben capito la pericolosità di questi concetti.
E' preoccupante che si diffondano teorie secondo le quali male/bene non sono distinguibili.
E ormai questa teoria si sta diffondendo in modo preoccupante, questo porta assenza d etica (che c'entra marx?? boh)

I giri di parole contano poco.
Se qualcuno dice che commettere atti violenti non è nè male nè bene, capite che un tale che prende a calci un altro tale (magari fisicamente meno forte) viene considerato normale!!

Ad esempio prendere a randellate un'altra persona è MALE, anche se prenderla a randellate la portasse a cambiare strada e forse ottenere successo, picchiare la persona è ugualmente un MALE.
Far morire di fame la gente nel terzo mondo è MALE.
Privare la gente del sostentamento e della dignità è MALE.
Spiancenti, purtroppo il MALE esiste, e più che negarne l'esistenza, con acrobazie filologiche, per giustificarne l'orrore si dovrebbe pensare a come ridurlo/eliminarlo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecniche di miglioramento personale e collettivo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Poteri occulti topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008